News da VeneziaUnited

Tutto quello che c'è da sapere sul Venezia Football Club raccontato da VeneziaUnited

Corriere: Bentivoglio: «Sogno la A con la maglia del Venezia qui vedo lo spirito giusto»

C’è Dimitri Canello a raccogliere i sogni di Bentivoglio

Il Veneto è ormai casa sua e Simone Bentivoglio, sul palco del Teatro Comunale di Vicenza per la consegna del premio come miglior giocatore del Venezia stagione 2016-2017, si comporta quasi da «padrone di casa».

Gianni Grazioli, direttore generale dell’Aic, gli ricordi i trascorsi al Chievo e Bentivoglio s’infila volentieri nel corridoio aperto dal gran cerimoniere del Gala del Calcio Triveneto, andato in scena ieri nella città del Palladio. «Il Veneto è casa mia ormai — sorride il centrocampista del Venezia — dato che gioco nel Venezia ma vivo a Verona dai tempi dell’esperienza col Chievo. E non finirò mai di ringraziare il presidente Luca Campedelli, che mi ha aiutato tantissimo nel corso della mia carriera». Ci sarebbero anche i sei mesi di Padova, a dire la verità, ma Grazioli glissa, forse perché per diversi motivi quell’esperienza per Bentivoglio non fu certamente entusiasmante. Meglio allora concentrarsi sul presente che si chiama Venezia e su un dolce ricordo della cavalcata della passata stagione, che portò la squadra a centrare la seconda promozione in due anni.

«L’anno scorso è stata un’annata speciale — sorride Bentivoglio — abbiamo giocato un grandissimo campionato. E quest’anno lo spirito e la voglia di vincere non sono cambiate, il merito è di mister Inzaghi. Io spero di tornare in A e spero di farlo con questa maglia». Al Comunale c’è pure un altro giocatore del Venezia, che sinora non è riuscito a ritagliarsi troppo spazio. Quel Francesco Signori che lo scorso anno fu uno dei pochi a salvarsi nell’annata che portò il Vicenza alla retrocessione in C e che non a caso viene premiato per la sua abnegazione. «Eravamo una bella squadra — sottolinea il centrocampista arancioneroverde — ma una serie di fattori tra cui la sfortuna ci ha fatto retrocedere… Spero che Vicenza e i suoi tifosi possano tornare nella serie che più meritano. Quanto al Venezia, aspetto la mia occasione. Il campionato è lungo, serve continuità di risultati perché ci sono molte squadre ben attrezzate».