News da VeneziaUnited

Tutto quello che c'è da sapere sul Venezia Football Club raccontato da VeneziaUnited

Corriere: Ultimi Affari

Carrellata a 360° sulle squadre venete alla chiusura del CalcioMercato da parte di Dimitri Canello

Mercato terminato senza grossi scossoni ma con l’acquisto più atteso, quello di Francesco Signori. Il Venezia mette a segno l’ultimo colpo tesserando con un contratto biennale l’ex Vicenza, che ha aspettato fino all’ultimo giorno pur di arrivare alla corte di Filippo Inzaghi.

Signori si è messo subito a disposizione dell’allenatore, raggiungendo il Taliercio nel pomeriggio per il primo allenamento pomeridiano dopo aver sostenuto le visite mediche: «E’ stata una trattativa durata circa tre settimane – racconta il giocatore – se ne parlava già da un mese, ma alla fine la firma è arrivata ieri e sono molto contento. Sono molto contento, ho voluto fortemente il Venezia e alla fine ce l’ho fatta. Diciamo che l’attesa è valsa la pena e adesso non vedo l’ora di cominciare la mia nuova avventura qui in laguna. Sono un centrocampista, la tipica mezzala, a cui piace inserirsi, e posso giocare sia a destra che a sinistra. Mi piace giocare a tre a centrocampo, lo scorso anno mi dispiace perché a Vicenza non è andata come avrei voluto, sia per la retrocessione sia per come è terminata la stagione. Ai tifosi vorrei dire di venire allo stadio perché faremo un bel campionato quest’anno, sono convinto che ci potremo togliere tante soddisfazioni da qui a maggio». Per tutta la giornata a Milano il direttore sportivo Giorgio Perinetti, accompagnato dai suoi fidi collaboratori Giampaolo Marcheggiani e Leandro Rinaudo, si è trattenuto fino a sera inoltrata, ha tentato invano di convincere uno fra Gianni Fabiano e Vittorio Fabris a lasciare Venezia per questioni legate al budget complessivo della stagione. Ma né l’esterno né l’ex centrocampista della Feralpisalò hanno accettato di scendere di categoria, dopo i contatti avvenuti con Padova, Reggiana, Bassano e Siena.

Movimenti anche per il Mestre, che in extremis ha tesserato Riccardo Gagno, un ritorno dopo il campionato scorso dal Brescia. L’affare è stato concluso col Brescia per via dell’aggravarsi delle condizioni di Aladin Ayoub, che si era infortunato nel corso della preparazione estiva in uno scontro di gioco. Proprio in extremis, dunque, il direttore sportivo Enrico Busolin si è assicurato un’alternativa più che valida al titolare Alessandro Favaro, blindando di fatto i propri pali.

Il Cittadella, invece, ha deciso di non acquistare Bianchimano (Reggina), mentre ha respinto una proposta per Arrighini e non cederà Scaglia. Bizzotto e Lora, al momento, sembrano destinati a rimanere granata. Tanti gli affari conclusi in Serie C, dove il Padova ha tesserato all’ultimo minuto Giampiero Pinzi e il trequartista della Cremonese Luca Belingheri con un vero e proprio blitz, mentre il Vicenza ha risposto con il centrocampista Lorenzo Tassi in prestito dall’Inter. Per il Padova anche cessioni: De Cenco alla Pistoiese e Berardocco al SudTirol. Nessuna operazione per il Bassano, che ha deciso di rimanere con l’attuale organico, respingendo l’assalto del Pordenone per Michael Fabbro. Il Chievo ha raggiunto un accordo col Napoli per la cessione di Inglese, che però rimarrà un altro anno a Verona, ha preso Valjent dalla Ternana, lasciandolo in prestito nel club umbro per un’ulteriore stagione, mentre è arrivato l’attaccante polacco Marius Stepinski. Il Verona, invece, non è riuscito a chiudere per Bony (M. City), tesserando Lee dal Barcellona, mentre ha ceduto il giovane Franchetto all’Arezzo.