News da VeneziaUnited

Tutto quello che c'è da sapere sul Venezia Football Club raccontato da VeneziaUnited

Corriere: Venezia, è fatta per Signori Fabris resta, Fabiano forse no

Siamo alle battute finali del Calciomercato e questa che ci racconta Dimitri Canello è una delle ultimissime mosse di Perinetti

Intesa con l’ex Vicenza: oggi la firma che chiuderà il mercato del club

E’ Francesco Signori l’ultimo colpo di mercato del Venezia. L’ex centrocampista del Vicenza ha raggiunto ieri sera un accordo biennale con il club di Joe Tacopina, mentre il nero su bianco verrà messo nella giornata di oggi, quella che concluderà la campagna trasferimenti estiva del 2017. Accordo concluso su tutta la linea e lista over completa, con un biennale che ha accontentato il giocatore, che fino all’ultimo ha aspettato l’affondo del Venezia. Vittorio Fabris ha rifiutato il trasferimento a Reggio Emilia e a Livorno e rimarrà a Venezia. Sul fronte cessioni potrebbe uscire Gianni Fabiano, per il quale si sta cercando una soluzione last minute col procuratore. Se dovesse andare in porto il trasferimento a una squadra di serie C, ci potrebbe essere un ulteriore innesto in extremis, ma in questo caso il vero obiettivo del ds Giorgio Perinetti viene tenuto abilmente coperto. Molto difficilmente sarà Alberto Gilardino, che sta continuando a rifiutare tutte le proposte arrivate dalla B.

Nel frattempo Perinetti, dopo i due campionati di fila vinti con il Venezia, è stato insignito ieri a Milano del premio Adise (Associazione italiana direttori sportivi). Un premio sia per quanto fatto nelle ultime due stagioni e soprattutto alla straordinaria carriera che lo ha portato ad ottenere risultati davvero eccezionali: «Non so se è un premio meritato – ha sorriso durante la conferenza stampa andata in scena ieri all’Hotel Melia di Milano Perinetti – ma se lo ritiro senza vergognarmi è perché abbiamo sempre interpretato, noi delle vecchia guardia, con grande passione e nel rispetto del pensiero della gente. Dobbiamo essere orgogliosi di servire il sentimento popolare. Mi auguro che nel corso del difficile cammino di miglioramento che sta facendo il nostro mondo del calcio, si tenga presente questo aspetto, ovvero facendo divertire le persone che trepidano vivendo di questa passione popolare».

Una postilla su Tacopina, che ha parlato ieri a Skysport 24, facendo il punto della situazione e rinnovando le sue ambizioni anche per l’attuale campionato: «Vorrei sempre vincere, ma siamo la prima squadra negli ultimi 57 anni ad andare dritti dalla D alla B in due anni. Speriamo di essere la prima ad arrivare in serie A, ma sarà difficile. Con Inzaghi il rapporto è molto bello, sono vicino a loro ogni giorno. Lui vuole sempre vincere, bisogna seguire 24 ore al giorno la squadra a un alto livello di intensità. La storia di Pippo è quella, vincere sempre. La prima stagione con lui è stata incredibile. Sul mercato vedremo se ci sarà la possibilità di fare qualcosa in extremis, la squadra è quasi al completo».