News da VeneziaUnited

Tutto quello che c'è da sapere sul Venezia Football Club raccontato da VeneziaUnited

Gazzettino: Domizzi, l’eroe di Terni «Venezia, che stress»

Poche righe oggi su tutti i quotidiani dedicate al Venezia FC. Marco De Lazzari intervista capitan Domizzi

Entusiasmo e solliev vanno a braccetto per un Venezia che sabato, vincendo a Terni all’ultimo respiro, ha evitato un
pareggio clamoroso e pesante comeuna sconfitta. L’eroe del Liberati non può che essere il capitano Maurizio
Domizzi, capace al 92’ di incornare il 3-2 alle spalle del portiere avversario Plizzari sul perfetto corner di Bentivoglio.
Un gol che ha rilanciato gli arancioneroverdi in classifica, ponendoli nella condizione ideale per cercare di nuovo la prima vittoria al Penzo domenica col Carpi (ore 15). «Quella con la Ternana è stata una partita particolare, in vent’anni non mi era mai capitato una cosa simile – racconta lo “stress” il 37enne romano – Abbiamo rischiato di
non portare a casa un match che avevamo un pieno controllo sul 2-0. In un attimo (in 37” gli umbri hanno pareggiato, ndr) siamo passati dal rischiare la depressione e un tracollo psicologico, all’euforia. Sensazioni fortissime che lì per lì ci hanno tolto persino la forza di esultare». Domizzi non segnava in B dal 2007 con il Napoli in un 3-1 a Verona, ma già lo scorso anno con tre reti aveva regalato punti pesanti al Venezia. «Abbiamo avuto la forza e la fortuna di rivincerla, ho fatto un gol bello e cercato con convinzione. Siamo implacabili in trasferta? Otto punti
sui 10 in classifica sono un buon bottino però è un po’ presto, certo stiamo proseguendo sulla scia dello scorso campionato e questo è un motivo per gioire. Ora per compiere un altro passo importante dobbiamo fare qualcosa
di più al Penzo dove ancora abbiamo faticato troppo». Il difensore arancioneroverde si addentra anche in considerazioni tattiche mettendo sulla bilancia il nuovo 3-5-2 e l’accantonato (per ora) 4-3-3. «QuestaB è totalmente diversa dalla Lega Pro, in primis per le aspettative. L’anno scorso dovevamo arrivare primi e cercare di vincere
sempre, quindi davamo meno attenzione a dettagli tecnici o tattici. Ora abbiamo intrapreso un percorso diverso, cambiando modulo e magari mettendo in preventivo di lasciare per strada qualche punto in più. Stiamo cercando di crescere piano piano, siamo neopromossi, espertissimi o esordienti, ci vuole tempo quindi è chiaro che avere 10 punti dopo 7 partite ci dà calma e convinzione».
PREVENDITA – Su www.vivaticket. it, nella sede societaria di Mestre (viale Ancona 43) e agli sportelli Venezia Unica è attiva la prevendita per Venezia- Carpi: curva sud 12 euro (5 euro ridotto donne e under 30), distinti 14 (5), tribuna laterale 25 (20), centrale 35 (25).