News da VeneziaUnited

Tutto quello che c'è da sapere sul Venezia Football Club raccontato da VeneziaUnited

Gazzettino: Segnamo poco? Il primo obiettivo è non prenderle

Poche righe dedicate oggi al Venezia FC. Marco De Lazzari prova a riscaldare “la minestra”, che dall’inizio campionato è sempre la stessa.

In crescita nel gioco ma ancora spuntato, il Venezia di Pippo Inzaghi si prepara al riscatto nella delicata trasferta di dopodomani contro la Ternana (ore 15).
Quanto toglie il nuovo 3-5-2, che in fase di non possesso palla è un 5-3-2, in termini di pericolosità offensiva?
Un interrogativo inevitabile dopo lo 0-1 col Parma al Penzo, prima sconfitta in Serie B arrivata nonostante una prestazione migliore rispetto alle prime cinque giornate. A confermarlo alcune statistiche favorevoli agli arancioneroverdi rispetto agli emiliani, i 21 cross a 9, i 19 tiri a 4, con un 6-1 nelle conclusioni in porta che conferma un tiro-un gol come sintesi perfetta del colpaccio parmense.
«Tre gol in sei partite (peggior attacco con Pro Vercelli, Cesena e Spezia, ndr) sono pochi riconosce l’attaccante Gianmarco Zigoni però il nostro primo obiettivo è non prenderne e infatti ne abbiamo subiti solo due, meno di tutte le altre squadre. Nel Venezia in molti siamo arrivati tardi e nell’amalgama ci manca qualcosa, però con 7 punti all’attivo non è tutto da buttare».
Mister Inzaghi raccomanda di lasciare tranquilli le punte perché i gol arriveranno, ben sapendo che gli occhi di tutti sono puntati soprattutto su Zigoni e pari ruolo.
«Pressioni? Faccio l’attaccante, rientra tutto nella norma, ora criticano persino Higuain perché è a secco da qualche domenica dopo aver segnato sempre a raffica. Fisicamente sto sempre meglio, sono fiducioso che miglioreremo di squadra e tutto andrà a posto».
Da vedere se Inzaghi riproporrà Zigoni dal 1′ a Terni dopo aver lanciato Moreo-Marsura, ferma restando l’assenza di Geijo che anche ieri ha lavorato a parte nell’allenamento diretto dal vice D’Angelo. Inzaghi e capitan Soligo, infatti, sono scesi a Coverciano per la tradizionale riunione con gli arbitri, mentre i dirigenti Rogg e Perinetti hanno partecipato all’assemblea di Lega B.
«La Ternana ha cambiato tanto ma è molto offensiva mette in guardia Zigoni, finora in rete nel 2-0 di Bari Come sempre punteremo a difenderci con ordine per poi ripartire, con l’obiettivo di continuare a crescere nell’ultimo passaggio e nella cattiveria sottoporta. Un ko immeritato come quello col Parma brucia, un motivo in più per lasciarcelo alle spalle».