News da VeneziaUnited

Tutto quello che c'è da sapere sul Venezia Football Club raccontato da VeneziaUnited

Gazzettino: «SERVE “SANA FOLLIA” PER FERMARE L’EMPOLI»

Inzaghi comincia a mettere un pò di pressione in vista del match di domani. Marco De Lazzari ci racconta le sue idee.

Il tecnico del Venezia Pippo Inzaghi propone la sua ricetta per domani. «Possiamo affrontare l’attuale capolista a testa alta, in un Penzo che spero pieno»

Limitarli al massimo, un pizzico di “sana follia” e il Penzo pieno. Questa la ricetta che Pippo Inzaghi consegna al suo Venezia che domani a Sant’Elena ospiterà la capolista Empoli – ore 15 – con la prospettiva, in caso di successo, di agganciarla a quota 17. «L’Empoli lassù in cima non è certo una sorpresa, probabilmente andrà in Serie A – prevede il tecnico – forte di un organico contro il quale sulla carta non dovremmo avere speranze. Invece il bello è che siamo nella condizione non solo di inseguire il “miracolo”, ma di giocarcela con la serenità delle nostre buone prestazioni e della nostra classifica, tant’è che non abbiamo niente da perdere e tutto da guadagnare ». Una considerazione, quest’ultima, che ricorre spesso nell’Inzaghi- pensiero. «Il Venezia due anni fa era tra i dilettanti, tra poche ore invece proverà a battere la capolista della B. Chi ha sofferto in queste stagioni non ha un solo motivo
per non venire allo stadio per aiutarci con orgoglio ad affrontare a testa alta la prima della classe. Dopo quelle di Bari e col Carpi cerchiamo un’altra grande vittoria. Per capire le intenzioni dell’Empoli basta pensare alla cifra spesa
per Caputo (circa tre milioni all’Entella e un quadriennale da due milioni al giocatore, ndr), o al fatto che Krunic, titolare in A lo scorso anno, oggi come oggi non sia sicuro di giocare. A Chiavari poi ci ha pensato Pasqual, uno che
avevo cercato di allenare al Milan ». I toscani vantano il miglior attacco con 20 reti in 9 gare (13 Caputo- Donnarumma) ma ne hanno subite 14, il doppio di un Venezia reduce da 7 punti in tre uscite. «Ad Ascoli abbiamo preso tre gol, strano per noi, ma solo sul primo avremmo potuto fare meglio. Dobbiamo continuare a crescere
perché conquistare la salvezza sarebbe fantastico, quindi contro l’Empoli ci serve un po’ di “sana follia” nelle cose che sappiamo fare meglio, partendo dalla compattezza difensiva, determinazione e attenzione nel cercare contro
chiunque di giocare a calcio». Finora in prevendita sono stati staccati oltre 1100 biglietti, mentre dal Taliercio la buona notizia è il pieno recupero di capitan Domizzi.

Notizie degli anticipi e posticipi prossimi venturi che coinvolgeranno il Venezia FC

Contro il Perugia si gioca alle 12.30

Doppia variazione di orario nel calendario del Venezia. Domenica 12 novembre il match casalingo del 14. turno
col Perugia inizierà alle ore 12.30 anziché alle 15. Seconda modifica per la trasferta di Palermo di sabato 2 dicembre (17. giornata) con fischio d’inizio alle ore 18. Sempre alle 15 si giocheranno le altre partite di novembre
Brescia-Venezia (sabato 4), Entella-Venezia (sabato 18), Venezia-Novara (sabato 25).