News da VeneziaUnited

Tutto quello che c'è da sapere sul Venezia Football Club raccontato da VeneziaUnited

Gazzettino: ZIGONI “FORMATO TRASFERTA” «ORA VOGLIO SEGNARE IN CASA»

Marco De Lazzari intervista il centravanti ANV

I tre gol dell’attaccante del Venezia sono stati realizzati lontano dal Penzo. «Questa è una costante che ha sempre caratterizzato la mia carriera calcistica»

Tre gol nelle prime sei giornate,ben otto nelle ultime tre. Sul  piano offensivo ha decisamente cambiato passo il Venezia, forte di un Gianmarco Zigoni “formato trasferta”, visto che tutti i suoi tre centri li ha inanellati lontano dal
Penzo, nel 2-0 di Bari, nel 3-2 di Terni e nel 3-3 di Ascoli. «Non chiedetemi il motivo perché non saprei spiegarlo, ma in effetti in tutta la mia carriera ho sempre trovato la porta più fuori che in casa – conferma la sua “indole” il 26enne di Oderzo – Quest’anno posso dire che in trasferta, essendo la nostra una squadra molto brava nelle ripartenze, trovo qualche spazio in più rispetto al Penzo, dove il campo un po’ più stretto incide in qualche misura. Va da sé, non lo nascondo, che voglio segnare al più presto davanti ai tifosi arancioneroverdi». L’occasione propizia potrebbe arrivare magari sabato prossimo, quando al Penzo (ore 15) arriverà l’Empoli del capocannoniere Caputo, considerato il più forte attaccante della Serie B. «Io non guardo mai a chi c’è dall’altra parte, né faccio a gara con qualcuno perché penso solo a fare quello che devo per la mia squadra – Zigoni dribbla il duello a distanza – Caputo è chiaramente uno dei migliori della categoria, da anni segna con continuità e con Donnarumma forma una grande coppia. L’Empoli è una delle compagini più attrezzate del campionato, il Venezia però si è rialzato dal ko col Parma conquistando 7 punti su 9, in effetti siamo in un gran momento e puntiamo a continuare così». Ed ora il fatto che ad Ascoli siano andate a segno tre punte, Zigoni, Marsura e Geijo, regala a tutti una maggiore tranquillità e fiducia. «Un ottimo segnale, soprattutto riusciamo a rendere sempre più efficaci in partita le soluzioni che proviamo tanto in allenamento. Come l’assist di Zampano per il mio gol: è il secondo dopo Terni, spero me ne regali ancora molti. Peccato aver solo sfiorato il 4-3 che ci avrebbe consentito di conquistare la vetta di una classifica che raramente ricordo tanto corta. Per questo dico che per parlare di possibili obiettivi bisognerà aspettare almeno la fine del girone di andata. Ad Ascoli però si è rivisto il nostro grande carattere».
AL TALIERCIO – Ripresi gli allenamenti al Taliercio, da monitorare il possibile recupero di Domizzi e Soligo, ieri a parte dopo aver saltato assenti ad Ascoli. Nessuna squalifica in arrivo per i lagunari, sabato l’Empoli (finora venduti 300 biglietti) ritroverà il centrocampista offensivo bosniaco Krunic dopo due giornate di stop.