News da VeneziaUnited

Tutto quello che c'è da sapere sul Venezia Football Club raccontato da VeneziaUnited

IL GAZZETTINO “Al via la nuova stagione, presentato Rogg”

La giornata di ieri è iniziata con la presentazione del nuovo ad arancioneroverde Andrea Rogg (ex Fiorentina), passando per l’ufficialità di un altro ex viola (il giovane attaccante Jan Mlakar) e si è conclusa con la lista dei 26 giocatori che partiranno per il ritiro di Sappada, tra loro anche il confermato Soligo. Di seguito gli articoli di Marco De Lazzari per Il Gazzettino

Presentato ieri il nuovo ad del Venezia FC

Andrea Rogg: «Punto sull’abbinata fra calcio e turismo»

di Marco De Lazzari

«Aumentare i ricavi facendo leva su ciò che il brand-Venezia rappresenta nel mondo, per far sì che i traguardi sportivi possano essere sempre più ambiziosi».
Delle grandi potenzialità dell’abbinata calcio-turismo se ne intende («Passo da Firenze a Venezia, in effetti c’è gente più sfortunata di me», ci ha scherzato su), tant’è che ha subito parlato di obiettivi Andrea Rogg, neo amministratore delegato e braccio destro di Joe Tacopina. Atterrato da New York da un paio d’ore, ieri il presidente arancioneroverde ha salutato con entusiasmo il nuovo ingresso (contratto triennale) nella stanza dei bottoni del Venezia Fc.
«Siamo fortunati ad accogliere un numero uno del calcio e del business con esperienze ai massimi livelli il benvenuto di Tacopina. L’arrivo di Rogg in meno di un mese, dopo essermi confrontato con John Goldman (suo socio americano, ndr) dà ancor più credibilità al nostro progetto che già conta su big come Perinetti, Inzaghi e Collauto. Sul campo siamo passati subito dai dilettanti alla serie B, ora vogliamo portare il Venezia al top anche sul piano manageriale, infatti è sul tavolo anche il rinnovo del ds Perinetti».

«Tanti complimenti li ho ricevuti forse dalla mia famiglia – ha esordito sorridendo il Ceo -. Qui ci sono grandi ambizioni sportive e immobiliari ma, soprattutto, mi piace la volontà di raggiungerle con i piedi per terra. Non farò tutto io perché qui, in piccolo, ho già trovato una struttura organizzativa da serie A. Il calcio, in primis per chi investe, è passione e da questa lavoreremo sia con i nostri tifosi locali, sia per espandere il binomio Venezia Fc-Venezia città trasformando in fans chi verrà qui di passaggio».
Rogg sarà accanto a Tacopina anche sul fronte del nuovo stadio.
«A parlare dovranno essere solo i fatti, il progetto è pronto – le parole di Taco – attendiamo alcuni documenti dal Comune e spero lo presenteremo entro la fine dell’estate per poi entrarci in due anni e mezzo, tre al massimo. Al Penzo magari ci giocherà la Primavera e terremo eventi. Il Taliercio? È vecchio, aspettiamo il bando dal Comune e quando avremo una concessione pluriennale faremo campi, costruiremo edifici su due piani, nuovi spogliatoi, palestra, ristorante».

«Un centro sportivo adeguato è un imprescindibile strumento di lavoro – ha rimarcato Rogg – penso avrò collaborazione costante con le istituzioni, d’altra parte i nostri progetti immobiliari daranno benefici anche al Comune. Arrivo in un club che grazie a due promozioni di fila è risalito fino alle porte del paradiso-serie A, questo è il momento di aggiungere benzina per far crescere il valore commerciale di quel patrimonio cittadino che è il Venezia Fc».

CHI E’ ANDREA ROGG. Dalla laurea in economia a Luxottica e Fiorentina
di Marco De Lazzari

Classe ’69 nato ad Arona (Novara), Andrea Rogg è laureato in economia e commercio alla Cattolica di Milano. Nel ’94 ha lavorato a Parigi come technical advisor alla Nintendo, dal ’96 export area manager della Luxottica e dal 2000 direttore marketing nel Gruppo Marcolin. Nel 2007 l’ingresso nel calcio con Puma Italia in veste di amministratore delegato e direttore generale, carica quest’ultima ricoperta dal 2014 al 31 maggio scorso all’ACF Fiorentina in serie A con deleghe e poteri in seno al Gruppo Della Valle.

IL MERCATO Classe 98, in prestito dalla Fiorentina. Oggi il raduno con la sorpresa Soligo.

In attacco arriva lo sloveno Jan Mlakar

di Marco De Lazzari

Dopo Audero in porta, Bruscagin in difesa, Pinato sulla fascia sinistra e Vitale a centrocampo, si attendeva il primo rinforzo in attacco. Ecco così Jan Mlakar (sloveno ’98 in prestito dalla Fiorentina) ufficializzato ieri alla vigilia del raduno odierno che darà il via alla preparazione estiva. Tra i 26 convocati per il ritiro di Sappada oggi primi test al Taliercio, domani dopo pranzo la partenza c’è anche la sorpresa Soligo, col contratto scaduto ma prossimo al rinnovo: una scelta presa nelle ultime ore dal Venezia dopo che la Lega B ha allargato agli under 23 la lista dei giovani, liberando nuovi posti in quella dei 18 over.

Intanto mister Pippo Inzaghi ha tagliato nove protagonisti della doppietta promozione-Coppa Italia: vicini alla cessione 7 contrattualizzati, il portiere Facchin, i difensori Malomo e Pellicanò, il centrocampista Pederzoli, le punte Caccavallo, Tortori e Ferrari; fuori elenco lo svincolato portiere Sambo, Galli che è rientrato alla Cremonese più Baldanzeddu e Luciani.

I convocati: portieri Audero (’97), Vicario (’96); difensori: Bruscagnin (’89), Cernuto (’92), Domizzi (’80), Garofalo (’84), Modolo (’89), Pinato (’95), Zampano (’93); centrocampisti: Acquadro (’96), Bentivoglio (’85), Fabris (’93), Falzerano (’91), Soligo (’79), Stulac (’94), Vitale (’97); attaccante: Fabiano (’84), Geijo (’82), Marsura (’94), Mlakar (’98), Moreo (’93). Aggregati dal vivaio il difensore Cigagna (’99), i centrocampisti Serena (’99) e Strechie (2000), più Barlocco (’99, portiere dal Como) e Fasan (’98 punta dal Montebelluna).