News da VeneziaUnited

Tutto quello che c'è da sapere sul Venezia Football Club raccontato da VeneziaUnited

IL GAZZETTINO “Arriva Andelkovic, firma Soligo”

Perinetti con Andelkovic piazza un acquisto di spessore per la retroguardia arancioneroverde mentre Soligo continuerà ad indossare i colori della sua città per un altro anno. Martedì presentazione delle maglie e probabile bomber (Zigoni o Gilardino?). Di seguito gli articoli di De Lazzari per Il Gazzettino:

Ieri il rinnovo annuale per capitan Soligo. Gila e Zigoni confermano le trattative, Pederzoli al Vicenza

La difesa è blindata Ecco Andelkovic

di Marco De Lazzari

È fatta per Andelkovic, il Venezia (che rinnova capitan Soligo un altro anno da giocatore) pesca in serie A per corazzare la difesa del nuovo 3-5-2 di Inzaghi. Da oggi sarà al lavoro in ritiro a Sappada il 31enne sloveno Sinisa Andelkovic, che ieri ha superato le visite mediche e firmato a Mestre un contratto biennale nell’ufficio del presidente Joe Tacopina.
Svincolatosi un mese fa dal Palermo, il neo arancioneroverde scende in serie B dopo 84 presenze con i siciliani nel massimo campionato, ritrovando una categoria già giocata ad Ascoli, Modena e vinta sempre in maglia rosanero. «Sinisa era un baluardo in quel Palermo dei record – evidenzia il ds Giorgio Perinetti, che ieri ha concluso il prestito annuale di Pederzoli al Piacenza in C -. Siamo soddisfatti perché si tratta di un professionista serio e completo, fisicamente già tirato e ideale come centrale della retroguardia a tre cui sta lavorando il mister. Prossimo obiettivo? Chiudere con l’attaccante, lunedì sarò a Milano per l’assemblea elettiva di serie B e alcuni incontri. Poi la mezzala, ruolo nel quale ci piace anche Suciu (27enne rumeno del Pordenone, ndr), e per finire la ciliegina sarebbe un altro difensore mancino per completare Domizzi e Garofalo. Dopo il confronto con Inzaghi rinnova poi Soligo che abbiamo sempre considerato importante».
Chiusa al meglio l’operazione-Andelkovic ora l’attenzione si sposta sulla scelta del bomber, col testa a testa tra lo svincolato Alberto Gilardino (’82, nel mirino anche dello Spezia) e il milanista Gianmarco Zigoni (’91).
A confermare l’attuale fase di stallo sono i diretti interessati: «Mio figlio è partito per un weekend di vacanza, sta aspettando alcune risposte ed è tutto da vedere dove giocherà – filtra la telefonata Gianfranco Gilardino, papà di Alberto -. Penso che da lunedì si definirà una situazione che ad oggi è ancora non dico in alto mare ma quasi».
«Il Venezia? Non è una possibilità da escludere, diciamo così – ammette un abbottonatissimo Zigoni – credo si deciderà qualcosa in questi giorni ma al momento preferisco non dire niente».

IL CLUB Penzo, documenti ok

Sottoscritti duecento abbonamenti
Martedì presentazione delle maglie

di Marco De Lazzari

Nonostante qualche intoppo nell’emissione delle Supporter Card nei primi due giorni di campagna sono stati venduti circa 200 abbonamenti. Un altro passo verso la nuova stagione sarà martedì 1* agosto con la presentazione, da parte del presidente Joe Tacopina e del CEO Andrea Rogg a media e autorità, delle maglie arancioneroverdi 2017/18 sulla terrazza del T Fondaco dei Tedeschi a Venezia.
Ieri la società ha depositato alla Commissione Criteri Infrastrutturali della Federcalcio la richiesta a giocare le partite casalinghe allo stadio Penzo e non alla Dacia Arena di Udine come indicato in sede d’iscrizione al campionato.
Intanto a Sappada prosegue la preparazione, in gruppo anche Geijo assente per il mal di schiena nel test vinto 2-0 giovedì con l’Union Feltre. Domani in ritiro la quarta amichevole, alle ore 17 col Bisceglie di serie C, dopodiché bisognerà attendere l’esito di Pordenone-Matelica (ore 20.30) che stabilirà l’avversario di domenica 6 agosto al Penzo (ore 18 da confermare) nell’esordio stagionale di TIM Cup.

GAZZ290717