News da VeneziaUnited

Tutto quello che c'è da sapere sul Venezia Football Club raccontato da VeneziaUnited

IL GAZZETTINO “Lega Pro, l’AIC minaccia lo stop dopo l’ultima aggressione ai giocatori del Taranto”

Nell’articolo odierno di Marco De Lazzari per Il Gazzettino, il focus iniziale è sul nuovo episodio di violenza che ha visto coinvolti i giocatori del Taranto, aggrediti dopo la sconfitta di domenica scorsa (già rinviata la prossima partita dei rossoblu, l’AIC preme per lo stop dei campionati, ndr). In casa arancioneroverde sugli scudi Marco Modolo, :

Continua il duello tra difensori-goleador Rischio di stop del campionato dopo l’aggressione al Taranto

Modolo: «Il mio gol per staccare Domizzi»

di Marco De Lazzari

L’attenzione della Lega Pro si sposta sull’Associazione calciatori. Dopo l’aggressione subìta dai giocatori del Taranto da parte di sedicenti tifosi ieri pomeriggio c’è addirittura il rischio che il campionato possa fermarsi per protesta (ma il presidente Gravina lo esclude). Purtroppo si è trattato dell’ennesima aggressione registrata in questa stagione: proprio nel turno appena giocato le gare erano iniziate con 15′ di ritardo per protestare contro questa situazione incivile e pericolosa.
Intanto il Venezia si gode la vetta con otto punti di vantaggio sul Padova secondo e si complimenta con Marco Modolo, protagonista nel match vinto a Bassano. Tra i professionisti aveva segnato al massimo due volte con la Pro Vercelli in serie B. Quest’anno Modolo si è già migliorato salendo a cinque reti con l’inzuccata di lunedì e ora può puntare al suo record personale di 8 gol nella serie D 2009/10. «Era il momento di tornare a fare centro visto che Domizzi segnando a Teramo si era portato a meno uno da me – scherza Modolo -. Siamo felici come difensori centrali di aver aiutato la squadra con 8 reti, il vero segreto sono gli ottimi cross di Garofalo, Bentivoglio e prima Pederzoli».
Infilando la porta del Bassano il numero 13 si è fatto in anticipo un regalo per il suo odierno 27. compleanno. Non senza un brivido però, visto che proprio un suo rinvio ciccato era costato il momentaneo 1-1. «Il vero regalo a me l’ha fatto Falzerano al 94′ – il grazie al compagno -. È stato un episodio sfortunato, forse il terreno scivoloso mi ha un po’ beffato?»
Un 2-1 provvidenziale per allungare ancora. «Il +8 sul Padova e il +10 sul Parma sono lo stimolo a correre il più possibile verso la matematica serie B. Occorre restare sul pezzo perché 24 punti in palio sono tanti e proprio l’esempio Parma, che ha pareggiato due volte e perso una contro avversarie medio-basse, è il miglior monito».
Domenica al Penzo arriva il Santarcangelo (ore 16.30, già 300 biglietti in prevendita). «Gara tosta, i romagnoli ci hanno messo in difficoltà in coppa e in campionato, infatti abbiamo pareggiato in rimonta. Se poi dovessero penalizzarli di 4 punti (per l’inchiesta Dirty Soccer, ndr) allora non sarebbero ancora salvi e verrebbero indiavolati. Ora più che mai il Venezia ha bisogno dei suoi tifosi come uomo in più».
Ieri al Taliercio seduta pomeridiana, gli accertamenti parlano di un affaticamento per Marsura e di una botta per Moreo.

gazz230317