News da VeneziaUnited

Tutto quello che c'è da sapere sul Venezia Football Club raccontato da VeneziaUnited

IL GAZZETTINO “Penzo pronto a far festa”

Si giocherà in un Penzo gremito la sfida-promozione di oggi. La presentazione del match sulle pagine de Il Gazzettino, a cura di Marco De Lazzari:

Moreo, goleador a Padova, non vede l’ora di giocare al Penzo (16.30) contro il Fano

«Ancora una corsa per centrare la B»

QUI ARANCIONEROVERDI

Geijo ritorna nel tridente d’attacco per la festa

La voglia di riabbracciare la serie B dopo 12 anni scuote i tifosi arancioneroverdi che oggi pomeriggio saranno circa 6000 al Penzo per Venezia-Fano (ore 16.30). In pratica, escludendo la curva nord riservata agli ospiti (1356 posti), gli appassionati lagunari “rischiano” di far segnare il sold out negli altri settori: a ieri sera erano 5369 i posti assegnati. Già esaurite curva sud e tribuna coperta, restano alcune centinaia di biglietti nei distinti Solesin, acquistabili in prevendita (sportelli Vela e www.vivaticket.it) fino all’orario d’inizio, mentre ai botteghini del Penzo saranno in vendita i tagliandi residui e in ogni caso non più di cento. Sicuramente un bel regalo anche per il presidente Joe Tacopina che ieri ha festeggiato 51 anni. Sul fronte squadra mister Inzaghi nel suo 4-3-3 riproporrà tutti i titolari, compreso probabilmente Geijo che sembra aver recuperato dai problemi musco- lari che l’avevano costretto a saltare il vittorioso derby di Padova. Sugli esterni d’attacco Moreo e il match winner dell’anda- ta Marsura. In difesa c’è Domizzi al centro con Modolo. Unici indisponibili Ferrari e Fabiano. AL PENZO – La società mette a disposizione dei tifosi 4 battelli con partenza da punta San Giuliano alle ore 14.40, 14.50, 15 e 15.15. In caso di promozione al ritorno una corsa partirà alle 18.25, le altre tre dalle ore 19.15 e comunque solo al termine dei festeggiamen- ti, con l’aggiunta di una motonave (ore 19.15) Sant’Elena-Tronchetto con autobus-navetta per Piazzale Roma.

L’avversario

Squalificato l’attaccante Fioretti

Le sconfitte di misura a Gubbio e col Pordenone hanno interrotto il “magic moment” di un Fano ridisceso al penultimo posto, a +4 sul solo Ancona. Tuttavia la distanza dalla salvezza diretta evitando i play-out dista soli 4 punti, gap da cercare di colmare riprendendo il passo che aveva consentito di risalire dall’ultima posizione (occupata dalla 20. alla 28. giornata). Prima dei due ko i granata di Agatino Cuttone (subentrato il 23 gennaio a Giovanni Cusatis) erano reduci da 15 punti in 8 gare, contro i 16 delle precedenti 24. Il Fano sale al Penzo con parecchie assenze, per squalifica la punta Fioretti (con Germinale dovrebbe esserci Melandri), per infortunio Carotti, Schiavini e l’ex lagunare Gualdi (ginocchio malconcio). Forzatamente giovane il terzetto di centrocampo con il chioggiotto Bellemo (‘95) assieme a Capezzani (‘96) e Gabbianelli (‘94). In campo altri due ex arancioneroverdi, il portiere Pietro Menegatti (16 presenze nella D 2010/11) e il trequartista Alberto Filippini (7 presenze nella Lega Pro1 2007/08) arrivato a genna- io dal Cosenza.