News da VeneziaUnited

Tutto quello che c'è da sapere sul Venezia Football Club raccontato da VeneziaUnited

IL GAZZETTINO “Tacopina: dal 2017 mi aspetto la serie B”

Grande festa e grandi traguardi: alla cena natalizia della società il presidente Tacopina non si lascia prendere dalla scaramanzia e dichiara, senza mezzi termini, che “il 2017 sarà l’anno della B”. Ne scrive Marco De Lazzari su Il Gazzettino di oggi. Notiziario e maglia arancioneroverde regalata a Papa Francesco da un pulcino del settore giovanile comoletano la rassegna stampa per il quotidiano di via Torino:

Alla festa natalizia della squadra il presidente ha esaltato la squadra ed il lavoro di Inzaghi e Perinetti

Tacopina: “Il 2017 sarà l’anno della B”

di Marco De Lazzari

«Il Venezia guarda al futuro con grande ottimismo, grazie a un progetto che poggia innanzitutto sul saper essere una vera famiglia». Così Joe Tacopina ha dato il suo arrivederci a un 2017 che, tra auspici e aspettative, sogna vincente almeno quanto il 2016 ma con un abbraccio sempre più appassionato con la città. Pensieri in libertà quelli che il presidente arancioneroverde ha condiviso con i quasi 200 invitati della cena di Natale del Venezia Fc (giocatori con mogli, fidanzate e figli oltre a collaboratori e sponsor vari) martedì sera alla Compagnia della Vela a San Giorgio. «Oggi (ieri, ndr) torno a New York felice per tanti motivi, in primis perché è un po’ che non prendo una multa guidando in città – il suo buonumore -. Battute a parte, restando all’ultima settimana sono successe tante cose positive, partendo dai 9 punti del team di Pippo Inzaghi nuovamente primo in classifica. Penso ai nostri Under 15 e Under 13 che a Torino hanno vinto e pareggiato con la Juve, ai nostri dirigenti Collauto e Piovesan che con due bambini del vivaio hanno incontrato Papa Francesco. Sono tante facce dello stesso progetto che, come si sa, ha la promozione in serie B come grande traguardo da raggiungere proprio quest’anno». A fare gli onori di casa il dg Dante Scibilia, il quale ha sottolineato «tutta la strada percorsa nell’ultimo anno, una crescita complessiva che grazie al lavoro di equipe ha consentito di superare difficoltà che aiutano a crescere e migliorare». Da parte sua Giorgio Perinetti incassati i complimenti di Tacopina («È lui il miglior ds in Italia») ha ribadito «la vera sorpresa è vedere come un insieme tutto nuovo di giocatori sia diventato gruppo prima che una squadra. In campo non vanno i contratti ma gli uomini, i nostri sono validissimi e per questo possiamo lottare per rimanere in vetta fino a maggio». Tra le foto di rito a rappresentare il sindaco Luigi Brugnaro sono stati l’assessore Paolo Romor e il delegato allo sport Paolino D’Anna: «Grazie al Venezia Fc le parole di Romor per aver risvegliato l’entusiasmo e perché attraverso il calcio sta dando lustro all’immagine della città».

gazz151216

LA SQUADRA PER DOMENICA

Ancora dubbi sul recupero di Domizzi

Dopo il defaticante di martedì e il riposo di ieri il Venezia inizia questo pomeriggio la preparazione del match di domenica contro la Maceratese al Penzo (ore 16.30). Mister Inzaghi è alle prese con un’incognita tutt’altro che di poco conto: capitan Domizzi, infatti, lunedì nel vittorioso posticipo di Bergamo, a causa di un pestone è rimasto vittima di una frattura alla falange del mignolo del piede destro. Il suo recupero per domenica non è impossibile ma resta tutto da verificare, mentre Cernuto e Malomo scalpitano per avere di nuovo una chance dal primo minuto. Sempre in difesa, ma a sinistra, dopo tre partite torna disponibile Garofalo, in mediana invece mancherà Bentivoglio per squalifica. Ieri pomeriggio la Maceratese si è aggiudicata per 1-0 grazie a un’autorete il recupero casalingo col Lumezzane: i marchigiani si presenteranno quindi a Sant’Elena con un bottino di 19 punti, la metà rispetto ai 38 del Venezia capolista. Ieri sera la Reggiana ha piegato la Feralpi 1-0 e sale a soli due punti di ritardo dal Venezia. Stasera una rappresentanza della squadra parteciperà al brindisi natalizio degli ultras a Mestre, dalle ore 19.30 al Bar Sport Curva Sud di via Manin e dopo le 20 al Celtic Pub.

I baby lagunari da Francesco

Emozione indimenticabile per Alessandro e Lorenzo Meo, giovani calciatori di 10 e 7 anni del Venezia Fc e della gemellata Venezia Soccer Academy. Il 9 dicembre i due fratellini hanno avuto l’onore di consegnare una maglia arancioneroverde con nome e numero uno nientemeno che a Papa Francesco: con loro i dirigenti Mattia Collauto e Alessandro Piovesan, ospiti in udienza pontificia nell’aula Paolo VI assieme a figli e genitori della Fondazione Thun (attiva in 15 ospedali italiani accanto a 5.000 bambini malati di tumore).