News da VeneziaUnited

Tutto quello che c'è da sapere sul Venezia Football Club raccontato da VeneziaUnited

La curva non molla: «Nessun sostegno con quel 110 sulle maglie»

La NuovaSimone Bianchi oggi su La Nuova Venezia rendiconta ancora del clima che si è creato attorno alla scelta della Società di adottare la simbologia nelle nuove maglie.
Il Venezia in Serie B. Nè Coppa Italia domani nè abbonamenti, gli ultras proseguono con la linea dura
E Pippo Inzaghi: «Una soluzione andrà trovata…». Acquadro alla Triestina, Soligo firma, la punta slitta
I tifosi della Curva Sud domani non entreranno allo stadio. Ora è ufficiale, ed è l’esito della riunione di giovedì sera in cui i supporter del Venezia hanno confermato la linea “dura” contro il club per le nuove maglie. «Siamo tutti compatti su questa scelta e, finché la società non toglierà il numero 110 dalle maglie, al Penzo non entreremo», assicura il leader della Curva Sud, Andrea Vianello. «Domani ci troveremo a Sant’Elena solo per contestare, e lì resteremo fino alla fine della partita. Alla prima di campionato la Salernitana arriverà al Penzo con mille tifosi al seguito e noi resteremo fuori, così qualcuno si accorgerà della differenza di giocare con o senza la Curva Sud a incitare. In trasferta? Andremo, ma staremo zitti. Finché non cambieranno le cose nessuno di noi farà l’abbonamento».Il Venezia per ora non replica, ma fa sapere che la campagna abbonamenti prosegue e ieri ha raggiunto le 620 tessere. La squadra ha invece lasciato nel pomeriggio il ritiro di Sappada, occasione nella quale il tecnico Filippo Inzaghi ha fatto il punto in vista dell’esordio in Coppa Italia di domani con il Pordenone (alle 18.30 allo stadio Penzo). «Non sarà una partita facile perché il Pordenone ha confermato molti ottimi giocatori come Burrai, Agostini e Stefani. Il caldo creerà problemi a tutti, ma non mi preoccupa. Di sicuro non saranno della partita Garofalo e Bruscagin. Pinato vedremo, perché dobbiamo centellinarlo, mentre il neo arrivato Suciu andrà in tribuna. Non è giusto schierarlo contro la sua ex squadra a pochi giorni dal cambio di maglia. Per Bruscagin temo ci vogliano alcune settimane».Sulla polemica dei tifosi e delle maglie, Inzaghi non si sottrae alla domanda ed è chiarissimo: «La squadra deve stare fuori da tutta questa vicenda, mi auguro però che si trovi una soluzione perché i ragazzi hanno bisogno di tutti i tifosi».Inevitabile un passaggio anche sul calendario toccato al Venezia «Da sempre vivo partita dopo partita, ma vedo stavolta un inizio non agevole», prosegue Inzaghi, «Iniziamo con cinque partite di cui la prima in casa e poi tre trasferte su quattro: è incredibile. Cesena, Bari e Avellino saranno dure, poi alla sesta il Parma in casa, insomma, penso che sia decisamente tosto come inizio. Sarà comunque un campionato molto stimolante».Sul mercato ufficiale Acquadro in prestito alla Triestina, mentre è arrivato il rinnovo di Soligo che domani sarà regolarmente in campo. Le altre trattative slittano alla prossima settimana. Ufficializzati invece i numeri di maglia per il prossimo campionato: 1 Audero, 2 Fiore, 3 Bruscagin, 4 Andelkovic, 5 Stulac, 6 Domizzi, 7 Bentivoglio, 8 Soligo, 10 Fabiano, 11 Moreo, 12 Vicario, 13 Modolo, 14 Pinato, 15 Simeoni, 16 Strechie, 17 Marsura, 18 Suciu, 19 Geijo, 20 Fasan, 21 Mlakar, 22 Russo, 23 Falzerano, 24 Fabris, 25 Cernuto, 26 Garofalo, 27 Zampano, 28 Serena, 29 Cigagna, 30 Vitale.