News da VeneziaUnited

Tutto quello che c'è da sapere sul Venezia Football Club raccontato da VeneziaUnited

La Nuova: Geijo: «Sto meglio, contate su di me»

Michele Contessa raccoglie le impressioni dell’attaccante ANV

Il centravanti si lascia alle spalle un avvio di stagione travagliato. In serata partenza per Ascoli

Il buon umore non lo perde mai, nemmeno nelle giornate più buie, il sorriso e le battute sono innati in Alexandre Geijo. Figurarsi adesso che si è lasciato alle spalle l’infortunio che lo ha costretto ai box in questo avvio di campionato. Prima le due giornate di squalifica, residuo dell’espulsione rimediata nella gara contro il Foggia in Supercoppa di Lega Pro, poi l’infortunio muscolare alla vigilia dell’esordio contro lo Spezia. Non sembrava un infortunio serio, invece Geijo è andato in campo una manciata di minuti ad Avellino (16′), poi il nuovo stop dello staff medico del Venezia. «Sto decisamente molto meglio rispetto a un mese fa» avverte sorridendo l’attaccante «sul piano fisico non posso essere ancora al top, avendo praticamente perso tre-quattro settimane di lavoro rimanendo fermo, ma per fortuna il dolore che avvertivo sta piano piano scemando e andrà sempre meglio». Domenica, contro il Carpi, Geijo è subentrato nel secondo tempo (al 26′) al posto di Marsura. «Sono entrato quando il Venezia era già in vantaggio, c’erano più spazi perché il Carpi, che è un’ottima squadra, stava spingendo per il cercare di raggiungere il pareggio. Ho fatto fatica, ma solo sapevo. Per il Venezia era importante conquistare i primi tre punti al Penzo, se mi dicessero di firmare per vincere tutte le partite in trasferta e meno in casa, lo farei anche, ma è più bello far festa sotto la curva dei nostri tifosi».Superato lo scoglio Carpi, il Venezia sabato va ad Ascoli. «Una buona squadra, ma finora non c’è stata una formazione che si è staccata dalle altre, in un senso e nell’altro. C’è qualche squadra che ha come obiettivo la promozione, ma più le altre come valori sono molto vicine. Non mi era mai capitano di vedere dopo otto giornate sette squadre racchiuse in un punto e uno stacco di soli sette punti tra le prime e le ultime. Bisogna stare molto attenti, il segreto è la continuità nei risultati e finora il Venezia è stato impeccabile. Siamo un gruppo che gioca, che sa quello che vuole, ed è bello per il mister avere tutti gli attaccanti a disposizione, sono sicuro che verrà il momento anche di Mlakar».Audero e Mlakar sono intanto rientrati dopo aver trascorso una decina di giorni con le Under 21 di Italia e di Slovenia. Moreo ha lavorato a parte, ma oggi ritorna in gruppo, il Venezia raggiungerà già in giornata le Marche.