News da VeneziaUnited

Tutto quello che c'è da sapere sul Venezia Football Club raccontato da VeneziaUnited

La Nuova: «Peccato per la coppa, guardiamo avanti»

Simone Bianchi intervista Modolo dopo la sconfitta di Coppa

Il Venezia in Serie B. Modolo & C. preparano l’amichevole di lusso di sabato a Bergamo. Inzaghi, compleanno in campo

Il Venezia si prepara alla partita amichevole di sabato a Bergamo contro l’Atalanta, ma ieri tra un allenamento e l’altro c’è stato il tempo per festeggiare il compleanno di Filippo Inzaghi. Una festa senza alcun eccesso, nel perfetto stile dell’allenatore piacentino che, per i suoi 44 anni, ha riunito tutta la squadra per un pranzo la cui conclusione è stata una crostata di frutta. «È stato un bel momento che abbiamo trascorso tutti assieme», racconta Marco Modolo, uno dei protagonisti della sfida di domenica scorsa in Coppa Italia Tim, persa con il Pordenone. «A ripensare a quella partita dispiace ancora molto. Ci tenevamo ad andare avanti qualche turno per giocarci la possibilità di sfidare squadre di Serie A, ma del resto il Venezia attuale non è al top della forma, la preparazione è stata calibrata sul 26 agosto. Non deve essere una scusa, abbiamo commesso errori e il Pordenone, che è una ottima squadra, ci ha puniti. Si volta pagina e si va avanti» . E sabato alle 17 ci sarà comunque una occasione per confrontarsi con un club della Serie A. A Bergamo il Venezia si troverà di fronte l’Atalanta di Gian Piero Gasperini, reduce dallo splendido campionato della passata stagione, culminato con la qualificazione alla Europa League. «Per una società come la nostra sarà una bella vetrina», prosegue Modolo. «E poi una soddisfazione anche per noi giocatori. È una opportunità di mettersi a confronto con gente di categoria superiore, che ci permetterà di trovare il ritmo contro una squadra più forte. Dovremo fare molta attenzione» . Sabato non si fermerà comunque la polemica da parte dei tifosi verso la dirigenza del club. Dopo lo sciopero del tifo di domenica scorsa contro il Pordenone, per l’amichevole di Bergamo sono annunciati in arrivo da Mestre una decina di tifosi della Curva Sud. Entreranno per esporre uno striscione di contestazione verso la società arancioneroverde e il “110”messo sulle nuove maglie, quindi se ne andranno dallo stadio. «Sono stati buttati due anni di buone relazioni tra club e tifoseria, eravamo riusciti a rimuovere le polemiche del passato, e adesso ci ritroviamo daccapo» , spiega Andrea Vianello, leader della Curva Sud. Ieri la squadra si è allenata al centro sportivo Taliercio. Doppia seduta con Garofalo e Bruscagin che hanno lavorato ancora a parte. Sul fronte mercato si è conclusa invece la trattativa tra Venezia e Vicenza per Nicola Ferrari. L’attaccante è stato ceduto a titolo definitivo. «Ora dobbiamo concentrarci sull’arrivo del nuovo attaccante. Questa è la priorità e quindi vedremo come proseguire la trattativa con il Milan per Zigoni o guardando ad altre alternative», osserva il direttore sportivo Giorgio Perinetti. Alla finestra c’è sempre Alberto Gilardino, che nelle ultime ore è stato accostato anche a Cremonese e Spezia. «Francesco Signori per il centrocampo? Prima di tutto guardiamo all’attaccante, poi penseremo al resto. C’è tempo fino al 31 agosto. In uscita rimane ora solo Ivano Baldanzeddu». L’esterno difensivo ha rifiutato la Triestina, e ora si parla di possibile risoluzione del contratto. Infine gli abbonamenti alla stagione di Serie B hanno toccato quota 750.