News da VeneziaUnited

Tutto quello che c'è da sapere sul Venezia Football Club raccontato da VeneziaUnited

LA NUOVA VENEZIA “Arancioneroverdi, assalto alla Supercoppa e al Triplete”

La presentazione del march di oggi al Penzo sulel pagine de La Nuova Venezia è firmata da Michele Contessa. Precedenti e ultime dagli allenamenti delle due squadre, circa tremila biglietti venduti in prevendita e un corteo dei tifosi a Mestre: questi gli argomenti in evidenza:

Contro il Foggia in palio la Supercoppa e il titolo di regina della Lega Pro. Ma il pareggio non basta

Venezia, ecco il giorno del triplete

di Michele Contessa

A caccia del triplete. Il Venezia ci prova, Foggia permettendo. Venezia che dovrà vincere, come era accaduto con il Matera nella finale di ritorno di Coppa Italia. Il pareggio non basterà alla truppa di Pippo Inzaghi, visto che in caso di arrivo a pari punti il Foggia sarà privilegiato dalla miglior differenza reti (+2 contro +1), frutto dei risultati ottenuti dalle due squadre contro la Cremonese. È l’ultimo atto della stagione per il Venezia, un’annata trionfale, che potrebbe diventare indimenticabile. Solo lo Spezia di Michele Serena nel 2012 ha centrato il triplete in Lega Pro. Buona la risposta del pubblico con 2.500 biglietti venduti in prevendita fino a ieri, e una massiccia presenza di tifosi del Foggia (530). Supercoppa. Novara e Spal si sono aggiudicate la Supercoppa con la formula del triangolare, l’unica formazione veneta ad aggiudicarsela è stata il Treviso nel 2003 (finale contro la Ternana), assalto fallito dal Portogruaro nel 2010 contro il Novara e dal Cittadella nella passata stagione, mentre Spezia e Novara sono le uniche squadre ad averla vinta in due occasioni. Facchin out. Il Venezia ritorna in campo due settimane dopo la vittoria di Cremona. Pippo Inzaghi perde in extremis Facchin per un fastidio alla schiena, convocato Camerlengo dalla Berretti, oltre a Malomo fuori dai giochi, mentre recupera Galli, squalificato nel primo turno della Supercoppa di Lega Pro. «Schiererò la formazione migliore», ha sottolineato il tecnico arancioneroverde, «chi ha tenuto meglio queste due settimane di allenamenti senza partite». Difesa arroccata attorno a Domizzi e Modolo con Zampano a destra e Garofalo a sinistra, Bentivoglio in cabina di regia con Falzerano e capitan Soligo pronti a sganciarsi verso l’area pugliese. Moreo e Geijo, i due bomber del Venezia, non dovrebbero mancare all’atto finale, ampio ballottaggio per la terza maglia tra il recuperato Marsura, il guizzante Fabiano, ma anche Caccavallo, che sta chiudendo in crescita la stagione. Foggia. Agnelli squalificato, Empereur, Faber e Martino infortunati nel Foggia. «La formula della Supercoppa trasforma la gara di Venezia come una vera e propria finale. Il Foggia ha due risultati su tre a disposizione? Questa situazione non cambierà il nostro modo di affrontare la partita», ha osservato Giovanni Stroppa, tecnico dei rossoneri pugliesi, «è l’ultima gara della stagione, ma la squadra non molla niente».

nuova270517

I PRECEDENTI

L’ultima sfida al Penzo finì con un pareggio

Venezia e Foggia si ritrovano avversari in campo a distanza di 9 anni. Stagione 2007-2008, gironi della Serie C/1 a macchie di leopardo, Venezia a scendere a Cava dei Tirreni, Pagani, Manfredonia e, appunto, Foggia. Il 7 ottobre 2007, pareggio (1-1) al Penzo con reti nel primo tempo di Veronese (27’) e nella ripresa di Del Core (36’). Al ritorno (17 febbraio 2008) fu sufficiente la zampata di Di Roberto dopo 2’ di gioco. In precedenza c’era stati tre anni di confronti. Stagione 1997-1998, in Serie B, annata trionfale per gli arancioneroverdi di Walter Novellino, annata nera per i rossoneri, che retrocedono in C/1. Appuntamento fissato dal calendario alla seconda giornata: a Foggia il Venezia passa di misura (2-1) con Schwoch (25’) e Cossato (35’) che negli ultimi venti minuti rovesciano lo svantaggio creato dall’autorete di Fabiano Ballarin (21’). Al Penzo, i pugliesi vanno sotto dopo solo 7’ con il guizzo di Ciccio Pedone, ma quel gol rimarrà isolato. L’anno prima, sempre in Serie B, Di Michele (12’ del primo tempo ) e Zanchetta (28’ del secondo tempo) avevano steso il Venezia di Walter De Vecchi e Franco Fontana in casa. Nel match di ritorno, a Sant’Elena, Venezia ancora in svantaggio per il gol di Di Michele (12’), prima dell’intervallo arrivò il pareggio di Bellucci (43’), che firmò la doppietta personale poco dopo la mezzora (32’) della ripresa. Un rigore di Bresciani (6’ del secondo tempo) regalò la vittoria al Foggia nel secondo turno d’andata della stagione 1995-1996, Venezia guidato in panchina da Pippo Marchioro. Venezia che mancò la vittoria anche nel match di ritorno (1-1). (m.c.)

Un corteo dei tifosi a Mestre
per celebrare tutti i successi

Le feste non terminano mai, a prescindere dal risultato della sfida odierna del Penzo contro il Foggia. Per ricordare una stagione irripetibile, i tifosi della curva Sud VeneziaMestre hanno organizzato un corteo lungo le strade di Mestre. Ritrovo stasera attorno alle 20 all’Interspar, il nuovo ipermercato all’inizio di via Torino, poi sfilata lungo corso del Popolo per arrivare nel cuore della città, in piazza Ferretto. “Esserci tutti!!! Noi siamo la curva Sud VeneziaMestre”, è lo slogan lanciato sulla pagina Facebook dei tifosi arancioneroverdi. Saranno anche in vendita (12 euro) in curva le ultime 50 magliette nere della serie “12° uomo in campo”.