News da VeneziaUnited

Tutto quello che c'è da sapere sul Venezia Football Club raccontato da VeneziaUnited

LA NUOVA VENEZIA «Arbitri, il “j’accuse” di Perinetti»

Perinetti e gli errori arbitrali, la querelle continua. Non riesce a farsene una ragione il diesse arancioneroverde che insiste però sull’atteggiamento “sbagliato” che, a suo dire, certi fischietti tengono quando arbitrano al Penzo. Raccoglie tutta l’amarezza del dirigente romano, il buon Michele Contessa per La Nuova Venezia di oggi:

Perinetti se la prende con il direttore di gara: «Il quarto gol ingiustamente annullato» La gara del 30 dicembre con il Mantova anticipata alle 16.30. A Forlì possibile il rientro di Domizzi

«Al Penzo arbitri insufficienti penalizzati con la Maceratese»

di Michele Contessa

nuova201216

«Guardiamo avanti con ottimismo: siamo primi in classifica e puntiamo a esserlo anche a maggio». Giorgio Perinetti, responsabile dell’area tecnica del Venezia, ha sperato nell’allungo sulle inseguitrici, saltato solo per il pareggio in extremis della Maceratese al Penzo, ottenuto grazie al rigore fischiato contro quasi allo scadere per il quale ha protestato anche Pippo Inzaghi. «Essere in testa alla classifica dopo 19 partite è tanta roba», ha aggiunto il dirigente arancioneroverde, «si possono costruire squadre ritenute forti e poi il campo dimostra il contrario, mentre per quanto ci riguarda sono arrivate solo conferme. Sappiamo di essere però a metà del percorso, ma già il fatto di essere al vertice è significativo, nonostante alcuni episodi sfavorevoli». Come il fallo da rigore fischiato a Stulac o il gol annullato a Geijo con la Maceratese. «Premesso che sono stati commessi anche da noi alcuni errori, il Venezia il quarto gol l’aveva realizzato, non c’è alcun fallo. Purtroppo alcuni arbitri sono arrivati al Penzo per dimostrare di possedere una grande personalità, di non essere condizionati dal fatto di arbitrare il Venezia, mentre in trasferta abbiamo sempre avuto designazioni accettabili. Gli errori ci possono stare, vale per tutti, non mi piace però l’atteggiamento sbagliato». Venezia che sta avendo un cammino più redditizio in trasferta (20 punti in 9 gare e solo 4 reti incassate, solo il Pordenone con 21 ha fatto meglio) che non al Penzo (19 in 10 partite con 11 gol subiti). «In casa, è vero, abbiamo lasciato qualche punto di troppo, ma con Reggiana, Bassano, Padova e Maceratese meritavamo molto di più». Girone molto equilibrato. «È quello che ci aspettavamo, ma avessimo vinto con la Maceratese avremmo allungato sulla seconda in classifica, non dimentichiamoci che Pordenone e Reggiana hanno fatto bene anche l’anno scorso. Sarà un equilibrio che durerà a lungo. Siamo comunque soddisfatti del cammino fatto finora considerando che siamo una neopromossa e che in estate il gruppo è stato rivoluzionato». Girone d’andata chiuso, ma altre due partite prima di Capodanno e la lunga sosta di gennaio dove imperverserà il mercato. «Il gruppo ha dimostrato di essere più che valido», ha spiegato Giorgio Perinetti, «abbiamo già un’idea su dove intervenire, faremo un ultimo consulto dopo la partita con il Mantova, ma saranno soltanto alcuni accorgimenti». Bollettino medico: Domizzi sta migliorando, lavora a parte con l’obiettivo di essere presente a Forlì, Modolo ha accusato un fastidio muscolare al retto femorale, anche lui ha lavorato a parte, possibile il rientro in gruppo oggi per Baldanzeddu, mentre Fabiano sarà a pieno regime da oggi. Anticipato alle 16.30, su richiesta del Venezia, il match casalingo (30 dicembre) contro il Mantova.