News da VeneziaUnited

Tutto quello che c'è da sapere sul Venezia Football Club raccontato da VeneziaUnited

LA NUOVA VENEZIA “Ecco Audero e Vitale, scuola Juve”

Il mercato arancioneroverde procede. A coppie. Dopo quella proveniente dal Latina ieri è stata la volta di Audero e Vitale, entrambi di proprietà Juventus. Comincia a prendere forma la nuova Unione mentre il ritiro ormai incombe ed il presidente Tacopina è annunciato di ritorno in laguna. Ne scrive Michele Contessa per La Nuova Venezia di oggi:

Il portiere e il jolly di fascia arrivano entrambi dalla Juventus. Oggi si presenta il Ceo Rogg, domani raduno

Venezia, ecco anche Audero e Vitale

di Michele Contessa

Doppietta bianconera per il Venezia, che trova l’accordo con Emil Audero e Mattia Vitale, entrambi provenienti in prestito dalla Juventus tricolore: manca solo l’ufficialità, che arriverà comunque in giornata, e i due giocatori saranno domani al raduno. Audero sarà il portiere titolare di Pippo Inzaghi: vent’anni compiuti il 17 gennaio, italo-indonesiano di Mataram, è arrivato a Cumiana, paese della madre Antonella in provincia di Torino, all’età di un anno. Nel 2008 è approdato alla Juventus su segnalazione dell’ex portiere bianconero Michelangelo Rampulla, nel 2016 ha centrato la finale del campionato Primavera con la squadra guidata in panchina da Fabio Grosso, neo tecnico del Bari, perdendo ai calci di rigore contro la Roma. Dalla stagione 2014-2015 ha iniziato a ruotare ai margini della prima squadra con l’arrivo di Massimiliano Allegri e nell’estate 2016, dopo la partenza di Rubinho, Audero è stato promosso terzo portiere della Juventus dietro a Gigi Buffon e Neto. Allegri lo ha fatto esordire in Serie A il 27 maggio scorso nell’ultima giornata di campionato a Bologna (2-1). Ha indossato tutte le maglie delle nazionali giovanili italiane dall’Under 15 all’Under 21, visto che a fine marzo Gigi Di Biagio lo ha chiamato per l’amichevole contro la Spagna.Mattia Vitale, bolognese, anche lui classe 1997, è un jolly di fascia capace di giocare da terzino, centrocampista e attaccante, arrivato nel settore giovanile della Juventus nel 2011, dopo gli esordi con Persiceto e Bologna. Ha esordito in Serie A l’11 marzo 2015 a Parma, fregiandosi a fine stagione dello scudetto, poi nel gennaio 2016 la prima esperienza lontano da Torino con la maglia della Virtus Lanciano (19 presenze a un assist). Nella passata stagione ha giocato a Cesena (21 presenze), ma l’11 giugno scorso ha conquistato con l’Italia la medaglia di bronzo ai Mondiali Under 20 in Corea del Sud battendo, a Suwon, ai calci di rigore l’Uruguay.In attesa della lista dei convocati per il raduno di domani, Giorgio Perinetti cerca di definire le trattative in uscita avviate da tempo per Facchin (Reggiana che insiste), Malomo (c’è anche il Pisa sul difensore centrale), Pederzoli, Caccavallo e Tortori (Padova in pole position). «La Lega Pro ha altri tempi rispetto alla Serie B», ha sottolineato il direttore sportivo arancioneroverde, che oggi farà ritorno a Mestre da Milano, «Intanto siamo riusciti a portare a casa i giocatori che volevamo in questa fase». Manca ancora all’appello in entrata Jan Mlakar, il bomberino sloveno della Fiorentina Primavera, anche lui atteso per il raduno di domani. Oggi arriva da New York il presidente Joe Tacopina e nel pomeriggio è in programma la presentazione ufficiale (alle 15 nella sede di viale Ancona) di Andrea Rogg, il nuovo Ceo arancioneroverde reduce dalle due stagioni e mezza come direttore generale della Fiorentina.Ma questo è anche l’ultimo giorno di vacanza per il Venezia: domani mattina scatta il raduno, il primo dopo dodici anni con la vista sulla Serie B, e il Venezia sarà anche la prima squadra del campionato a radunarsi, poi domenica pomeriggio la partenza per la prima parte del ritiro a Sappada.

NUOVA070717