News da VeneziaUnited

Tutto quello che c'è da sapere sul Venezia Football Club raccontato da VeneziaUnited

LA NUOVA VENEZIA “Inzaghi: tranquilli, siamo carichi”

Mister Inzaghi predica calma e fiducia dalle pagine de La Nuova Venezia in vista del derby di lunedi. Le sue parole nell’intervista di Michele Contessa che firma anche il consueto notiziario incentrato su prevendita, trasporti e ultime dal Taliercio. La solidarietà, infine, nell’articolo di Simone Bianchi:

Si avvicina la sfida tra Venezia e Padova, poco più di 48 ore Il tecnico toglie pressione all’appuntamento e sogna una dedica per i tifosi

Inzaghi: «Calma e serenità nella ricetta per il derby»

di Michele Contessa

Venezia-Padova è alle porte e lunedì sera (20.45) allo stadio Penzo, oltre ai riflettori, si accenderanno anche le telecamere. Posticipo televisivo d’alta classifica come non accadeva da parecchi anni in laguna. «Questa è una partita che si prepara da sola, non servono tanti suggerimenti ai giocatori, stimoli e motivazioni sorgono spontanei. Ho solo detto di allenarsi come le altre settimane, con grande serenità». Pippo Inzaghi, di derby ne ha giocati a decine, sia a Milano (tanti) che a Torino (meno). «Di sicuro è una sfida particolare, importante» ha aggiunto il tecnico del Venezia, «una sfida che manca da tanti anni tra le due squadre. Si respira un’atmosfera diversa, giocheremo di sera in uno stadio che si preannuncia pieno, l’ambiente è bello carico, e noi anche». Due squadre che arrivano allo scontro diretto nel miglior momento della stagione: il Venezia in testa da solo alla classifica, il Padova con un filotto di sette vittorie nelle ultime otto partite, tra campionato e Coppa Italia. «Il Padova adesso occupa la posizione in classifica che tutti si aspettavano a inizio stagione, i proclami estivi erano tutti per un campionato di alta classifica, ha una rosa di primo livello ed è ben allenata. Si presenta al Penzo galvanizzata dall’ampio successo di Parma, non si segnano quattro gol al Tardini se non sei sorretto da un’ottima condizione. Una squadra ben organizzata, due attaccanti che sanno colpire e due esterni a centrocampo molto propositivi, noi sul piatto della bilancia metteremo anche la spinta dei nostri tifosi, possiamo sfruttare il fattore campo e ci presentiamo alla partita con quattro punti in più rispetto al Padova». Il Venezia si prepara al derby con il vento a poppa dopo aver ritrovato la vetta solitaria della classifica e lunedì scenderà in campo conoscendo già i risultati delle altre pretendenti alla serie B. «Quando una squadra è davanti, come siamo noi adesso, dipende solo da lei» osserva Inzaghi, «se noi vinciamo, come minimo conserviamo due punti sul secondo posto, quindi non vorrei che ci preoccupassimo troppo di quello che farà o non farà il Padova, e pensare solo a imporre il nostro gioco». Il Padova arriverà al Penzo per giocarsi la partita a viso aperto. «La nostra squadra ha nel dna l’istinto di provare a comandare sempre la partita, in casa e fuori. Finora al Penzo non sono arrivate squadre che hanno provato a rovesciare questa tendenza lasciando sempre a noi il pallino del gioco. Speriamo che sia una bella partita e che alla fine il Venezia possa regalare ai propri tifosi una grandissima gioia. Ci sono stati sempre vicini, sono venuti anche a Bolzano in Coppa Italia in un giorno feriale, lunedì lo stadio sarà pieno, sarebbe fantastico vincere il derby anche per loro».

nuova261116

Verso il derby

Venduti finora 6023 biglietti Un altro migliaio e sarà sold out

Sfondata quota seimila: 4912 biglietti venduti, dei quali 846 tra i tifosi del Padova, poi si devono aggiungere i 1111 abbonati e il totale arriva a 6023. Il Venezia ha aperto anche gli ultimi due settori dei distinti, la disponibilità dei tagliandi è la seguente per gli ultimi tre giorni di prevendita: 400 biglietti nei distinti, 140 di tribuna laterale per i tifosi del Venezia, 510 per i tifosi del Padova in curva nord, quindi poco più di mille tagliandi. Oggi, domani e lunedì la sede del Venezia sarà chiusa, quindi i biglietti si possono acquistare on line (www.vivaticket.it) oppure nei punti Vela. Per consentire il filtraggio, il Venezia invita i tifosi arancioneroverdi a presentarsi lunedì sera per tempo rispetto all’orario d’inizio della partita (ore 20.45). Per quanto riguarda i trasporti, per lunedì sera il Venezia, in collaborazione con l’Actv, ha predisposto quattro motonavi, in partenza dal Tronchetto zona Mercato Ortofrutticolo, alle ore 18.50, 19.10, 19.30 e 19.50, mentre dalle 18.25 fino alle 19.45 due navette shuttle faranno servizio continuativo (partendo dalla corsia A8) da Piazzale Roma al Tronchetto. Alla fine della partita, le motonavi cominceranno a partire alle ore 23, al Tronchetto i tifosi troveranno autobus con destinazione Piazzale Roma, Mestre, Marghera e Campalto. Compatibilmente alla disponibilità di mezzi, potranno essere attivate al termine della gara anche delle corse bis di vaporetto con destinazione finale Piazzale Roma. Il servizio è accessibile a tutti i tifosi arancioneroverdi in possesso di titolo di viaggio valido per servizi Actv, mentre gli utenti non abituali potranno acquistare il “biglietto calcio” al costo di 8 euro andata e ritorno. I possessori di Imob o Veneziaunica, sprovvisti di corse disponibili nella tessera, potranno acquistare i biglietti anche al Mercato Ortofrutticolo, alla tariffa di bordo di 3 euro corsa semplice. Squadra. Sul fronte squadra Bentivoglio è tornato ad allenarsi dopo l’attacco febbrile, Inzaghi spera di avere a disposizione anche Galli, mentre sono out Geijo e Fabiano. Oggi e domani allenamento al mattino.

Una cena con raccolta di fondi, il ricavato alla Fondazione

Venezia Academy abbraccia Thun

di Simone Bianchi

Venezia Soccer Academy e Venezia FC organizzeranno giovedì 1 dicembre una serata benefica in favore della Fondazione Contessa Lene Thun. Si terrà al Relais Villa Fiorita di Monastier (Tv), stessa sede che nel giugno scorso ospitò “Un calcio pieno di mercato”, altra iniziativa di successo della Academy presieduta da Alessandro Piovesan. Stavolta toccherà a una sontuosa cena di gala con 350 ospiti tra imprenditori triveneti, medici, rappresentanti delle istituzioni e dell’ambiente sportivo. Il ricavato sarà devoluto alla Fondazione Lene Thun impegnata in numerosi ospedali che curano bambini affetti da patologie oncolgiche. «La Fondazione Lene Thun svolge da anni un ruolo molto prezioso in favore dei bambini, e collabora con quindici ospedali pediatrici oncologici del nostro Paese» spiega Alessandro Piovesan «ho avuto modo di seguire il loro operato sia a Napoli che a Padova, e ho toccato con mano l’impegno e la realtà che caratterizzano questa fondazione benefica. Dal momento che alla Venezia Soccer Academy abbiamo ogni giorno a che fare con i ragazzi, ci è sembrato giusto fare qualcosa di concreto per i bambini malati». La Fondazione Lene Thun è nata nel 2006 per volontà di Peter Thun ed è legata all’omonima azienda di ceramiche con sede a Bolzano, famosa in tutto il mondo per i suoi prodotti. Nella serata dell’1 dicembre (inizio alle 20) verranno presentate le attività svolte negli ospedali pediatrici, e sarà riprodotto a Villa Fiorita anche un laboratorio di ceramica come quelli utilizzati nei reparti oncologici riservati ai bambini. Sono circa 15 mila i piccoli pazienti che ne usufruiscono grazie anche al fondamentale supporto di 220 tra volontari e ceramisti professionisti. In Veneto la Fondazione Lene Thun è attiva con la clinica di oncoematologia pediatrica dell’Ospedale di Padova. «Interverranno numerosi ospiti e artisti» sottolinea ancora il presidente di Venezia Soccer Academy, «e ci saranno naturalmente i vertici del Venezia dal presidente Tacopina al direttore sportivo Perinetti”. Nell’ambito della collaborazione con Fondazione Lene Thun, Alessandro Piovesan e il responsabile del settore giovanile del Venezia, Mattia Collauto, saranno il 9 dicembre da Papa Francesco in Vaticano per una udienza alla quale parteciperanno i collaboratori del progetto della Thun.