News da VeneziaUnited

Tutto quello che c'è da sapere sul Venezia Football Club raccontato da VeneziaUnited

LA NUOVA VENEZIA “L’Unione saluta al Penzo i suoi tifosi e la Lega Pro”

Ultima in casa al Penzo per gli arancioneroverdi oggi contro l’AlbinoLeffe. La presentazione del match sulle pagine de La Nuova Venezia è curata come sempre da Michele Contessa:

Ultima partita casalinga di campionato, al Penzo arriva l’Albinoleffe, un’altra festa dopo il fischio finale

Venezia, per divertirsi e per vincere

di Michele Contessa

Ancora festa per il Venezia. L’Albinoleffe come compagno di viaggio nell’ultima gara casalinga in campionato, in attesa della Supercoppa di Lega Pro, e due trofei in bella mostra sul rettangolo del Penzo. Altre due partite interne e poi il vecchio stadio potrà essere risistemato per ospitare dopo 12 anni la Serie B a fine estate. Poi resterà solo la trasferta di Macerata, in campionato, in una stagione straordinaria che ha ancora qualche tappa da portare a termine. E nel giorno della festa, Pippo Inzaghi non dimentica nessuno, convocando tutti i giocatori della rosa, compreso Maurizio Domizzi, che potrebbe partire dalla panchina. «Vogliamo far festa, divertirci, ma cercando anche di fare risultato» avverte il tecnico, che tiene ad allungare una imbattibilità in campionato che dura da 16 partite, ultimo match del 2016 al Penzo contro il Mantova. Il primo avvicendamento l’ha già annunciato Inzaghi alla vigilia della rifinitura: in porta giocherà Nicola Sambo. Poi il tecnico dovrà fare i conti con la fatica di mercoledì in Coppa Italia e il desiderio di far scendere in campo qualche altro giocatore sacrificato nel corso della stagione, senza però rivoluzionare la squadra. Così a sinistra, Garofalo, potrebbe lasciare spazio a uno tra Pellicanò e Galli, mentre a destra lo stantuffo Fabris è il candidato principale, anche se l’ex Feralpisalò può partire in posizione più avanzata. In mezzo al campo ritorna lo sloveno Leo Stulac con al fianco Acquadro e, qualora Fabris giocasse dietro, ancora Falzerano. Il “re di coppa” Ferrari lascia il posto a Geijo, Marsura farà le veci di Moreo con Tortori e Caccavallo pronti a giocarsi l’ultima maglia a disposizione. «Dobbiamo allungare la nostra imbattibilità» ripete Inzaghi, «perché i numeri realizzati dal Venezia in questa stagione sono incredibili». Penzo addobbato a festa e Venezia che punta a conquistare un’altra vittoria, ma questa volta senza l’assillo del risultato, il campionato è già chiuso da un pezzo. Intanto arriva un Albinoleffe appollaiato al nono posto insieme al Bassano, ultime poltrone per accedere ai playoff, ma il Santarcangelo, impegnato in casa con la Maceratese, insegue a una sola lunghezza con la prospettiva di giocarsi la post season nello scontro diretto tra una settimana. Dai 50 punti di Samb e Feralpisalò ai 47 del Santarcangelo, passando per i 48 punti di Albinoleffe e Bassano: cinque squadre per 4 posti nei playoff. La squadra di Massimiliano Alvini si presenta al Penzo con un filotto di cinque pareggi consecutivi alle spalle (sono 15 in totale), undici equilibrato (25 punti in casa, 23 in trasferta), squadra che concede poco agli avversari tanto che nelle ultime otto partite ha segnato solo cinque reti, ma ne ha subite quattro. Il difensore Antonio Magli è stato operato venerdì alla spalla destra.
NUOVA300417

COSI’ IN CAMPO stadio “P.L. Penzo” ore 17.30

VENEZIA (4-3-3) 1 Sambo; 24 Fabris, 25 Cernuto, 13 Modolo, 14 Pellicanò; 23 Falzerano, 15 Stulac, 21 Acquadro; 11 Tortori, 19 Geijo, 17 Marsura. A disposizione: 1 Facchin 22 Vicario, 5 Malomo, 6 Domizzi, 26 Garofalo, 27 Zampano, 7 Bentivoglio, 8 Soligo, 9 Ferrari, 10 Fabiano, 18 Stefano Moreo, 20 Caccavallo. Allenatore: Filippo Inzaghi.
ALBINOLEFFE (3-5-2) 32 Nordi; 3 Scrosta, 4 Gavazzi, 2 Mondonico; 16 Anastasio, 27 Di Ceglie, 7 Gonzi, 15 Nichetti, 10 Cortellini; 9 Mastroianni, 18 Montella. A disposizione: 1 Cortinovis, 14 Dondoni, 5 Zaffagnini, 8 Loviso, 13 Agnello, 23 Guerriera, 24 Mandelli, 29 Ravasio, 28 Perego. Allenatore: Massimiliano Alvini.
Arbitro: Cristian Cudini di Fermo.

PROGRAMMA E ARBITRI (inizio ore 17)

Una lotta tra Pordenone e Parma
per conquistare il secondo posto

Partite e arbitri del girone B (inizio ore 17.30) Ancona – Sambenedettese (andata 1-0), Maggioni di Lecco; Bassano-Gubbio (0-4) D’Apice di Arezzo; Lumezzane – Fano (2-0) Marchetti di Ostia; Modena – Mantova (0-1) Valiante di Salerno; Pordenone-Feralpisalò (2-0) Strippoli di Bari; Reggiana- Forlì (0-2) Curti di Milano; Santarcangelo – Maceratese (1-1) Cipriani di Empoli; Südtirol – Padova (0-2) Capone di Palermo; Teramo – Parma (1-1) Zanonato di Vicenza;; Venezia – Albinoleffe (1-0) Cudini di Fermo. Classifica Venezia punti 79; Parma e Pordenone 66; Padova 63; Reggiana 59; Gubbio 55; Sambenedettese e Feralpi Salò 50; Bassano e Albinoleffe 48; Santarcangelo 47; Südtirol 44; Maceratese 43; Modena 41; Mantova 38; Teramo 36; Lumezzane e e Forlì 34; Fano 33; Ancona 28. (Penalizzazioni: Maceratese -4; Santarcangelo -2; Ancona -1) Prossimo turno (domenica 7 maggio, ore 14.30): Forlì – Ancona, Fano – Bassano, Padova – Lumezzane, Gubbio – Modena, Sambenedettese – Pordenone, Parma – Reggiana, Albinoleffe – Santarcangelo, Mantova – Sudtirol, FeralpiSalò – Teramo, Maceratese – Venezia.
NUOVA300417A

A fine partita la consegna della coppa per la vittoria del campionato

Premiazione e sfilata delle giovanili

Il Venezia raddoppia, e la festa continua. Quattro giorni dopo aver sollevato al cielo di Sant’Elena la Coppa Italia di Lega Pro, gli arancioneroverdi saliranno nuovamente sul palco per ricevere il trofeo che viene consegnato alle squadre che vincono il campionato. Premiazione che avviene due settimane dopo il pareggio con il Fano, che ha sancito la promozione del Venezia in Serie B, categoria dalla quale manca da dodici anni. Alla fine della partita con l’Albinoleffe sarà allestito nuovamente il palco in mezzo al campo sopra il quale saliranno Pippo Inzaghi e i suoi giocatori, alcuni dei quali, tra l’altro, sono stati ospiti venerdì pomeriggio di “Arrampilandia”, appuntamento nella parrocchia di Gesù Lavoratore, a Marghera. La coppa dovrebbe essere consegnata direttamente da Gabriele Gravina, presidente della Lega Pro. E ovviamente, farà nuovamente capolino in campo anche la Coppa Italia vinta mercoledì contro il Matera. La festa sarà completata dalla passerella di dirigenti, tecnici e giocatori del settore giovanile del Venezia Football Club, guidati dal responsabile Mattia Collauto. Una stagione positiva per i ragazzi arancioneroverdi che hanno ottenuto il pass per la fase nazionale sia con la formazione Berretti allenata da Andrea Turato sia con l’Under 17 di Maurizio Rossi (terza alla spalle di Padova e Reggiana) che negli ottavi di finali affronterà l’Unicusano Fondi (andata in casa il 7 maggio, ritorno in Lazio il 14 maggio). Una ripetizione della passerella che era avvenuta all’inizio della stagione. Prosegue la prevendita dei biglietti per la partita contro l’Albinoleffe, prevendita che rimarrà aperta fino a pochi minuti dall’inizio del match. Sono quattro i battelli che partiranno oggi per i tifosi da San Giuliano: le corse so fissate alle 15.50, 16, 16.10 e 16.20, mentre la partenza in successione al ritorno avverrà al termine della cerimonia di consegna della Coppa. Il costo del servizio andata e ritorno è di tre euro, mentre il costo del parcheggio alla Porta Gialla è 2 euro fino a 4 ore, 4,50 euro fino a 5 ore, 8 euro fino a 6 ore, 12 euro dopo le 6 ore di sosta.7