News da VeneziaUnited

Tutto quello che c'è da sapere sul Venezia Football Club raccontato da VeneziaUnited

LA NUOVA VENEZIA “Un sondaggio per lanciare la colletta per lo sviluppo del Taliercio”

La notizia del giorno è il sondaggio lanciato dal VeneziaFC per sondare la disponibilità dei tifosi a partecipare al crowfunding, una raccolta fondi per sviluppare il centro sportivo Taliercio (una proposta che arriva dopo che lo stesso presidente Tacopina aveva respinto come inattuabile l’offerta di acquisto di quote societarie formulata lo scorso anno da VeneziaUnited). Michele Contessa firma l’articolo pubblicato a La Nuova Venezia, in evidenza anche la festa organizzata oggi all’allenamento:

Questionario nel sito del club

Tacopina lancia un sondaggio
per l’acquisto di quote societarie

Il Venezia è pronto a lanciare la campagna di “equity crowdfunding” e come premessa ha dato il via a un sondaggio sull’argomento con il questionario comparso nella home page della società. Il crowdfunding, ovvero il “finanziamento di massa”, è la raccolta di fondi, che avviene soprattutto tramite internet, attraverso piccoli contributi di gruppi molto numerosi che condividono un medesimo interesse o un progetto comune oppure sostenere un’idea innovativa. Diventando parte attiva del Venezia Football Club, i tifosi arancioneroverdi con la campagna di “equità crowdfunding” potranno acquistare quote nel club. C’è sempre un progetto preciso a cui sono destinati i finanziamenti e il Venezia l’ha individuato nel sostegno finanziario per lo sviluppo del centro sportivo del Taliercio. Un anno fa, la Serie B ha annunciato la partnership con Tifosy, la piattaforma di crowdfunding inglese dedicata al calcio, che ha tra i co-fondatori Gianluca Vialli. Il Parma ha raccolto 170 mila euro da 1.275 tifosi per il Museo Crociato all’interno del Tardini, il Bradford 150 mila sterline per nuovi spogliatoi e maxischermo, il Portsmouth 270 mila sterline per il centro sportivo. Le domande del sondaggio sono: 1) Hai mai sentito parlare di crowdfunding?. 2) Hai mai partecipato a una campagna di crowdfunding?. 3) Hai mai sentito parlare di club sportivi che hanno usato il crowdfunding per raccogliere fondi?. 4) Pensi che sia una buona idea per il Venezia Fc? Il sondaggio resterà attivo per un paio di settimane. «Siamo tutti tifosi del Venezia Fc» sottolinea Joe Tacopina direttamente da New York, «per questo motivo, voglio al mio fianco in questo emozionante percorso tutti i tifosi arancioneroverdi. L’obiettivo è quello di lanciare la miglior campagna di equità crowdfunding possibile e per questo è fondamentale avere la vostra opinione prima del lancio». Lancio che avverrà attraverso una presentazione ad hoc nel mese di maggio, conclusi gli impegni della squadra. Met oval. Oltre al sondaggio sul crowdfunding, il Venezia ha ufficializzato anche l’affiliazione con la Metropolitan Oval Academy, che ha sede nel Queens a New York, a cominciare dai due camp che si terranno in estate al Cedar Creek Park di Long Island (24-28 luglio) e al Met Oval nel Queens (31 luglio-4 agosto)

nuova210417

Momento di festa stasera (ore 18) al Taliercio. Domizzi: «Ben venga, ma restiamo concentrati sulla Coppa»

Curva sud, un brindisi con la squadra

di Michele Contessa

Pit stop, prima di riprendere la corsa. Stasera il Venezia abbraccia i tifosi con la festa predisposta al Taliercio dalla curva Sud VeneziaMestre, poi testa e muscoli proiettati sulla trasferta di Gubbio e sulla finale di ritorno di Coppa Italia contro il Matera. Appuntamento alle 18 al parcheggio di via Vendramin, dove saranno anche allestiti alcuni stand per acquistare magliette e sciarpe, ma ci saranno anche bevande e panini. La festa vera e propria inizierà verso le 19, al termine dell’allenamento, quando lo staff tecnico e i giocatori saranno chiamati a uno a uno da Paolo Zago, lo storico speaker del Penzo. Intanto i tifosi del Venezia saranno presenti anche a Gubbio, sia quelli della curva sud sia quelli dell’associazione Venezia United. Quella di stasera, comunque, sarà solo una breve parentesi, il Gubbio è alle porte. «Abbiamo centrato il primo obiettivo, quello più importante» avverte Maurizio Domizzi, «ma ci sono altri traguardi e altri trofei da conquistare, il primo è la Coppa Italia di Lega Pro. Non mi dispiacerebbe, inoltre, proseguire fino al termine del campionato la striscia positiva di partite inaugurata a fine anno contro il Mantova. Siamo la prima squadra in Italia ad aver vinto il campionato tra i professionisti, ma ci teniamo a regalare al Venezia altri successi. La nostra forza? La continuità, non ci siamo mai accontentati e per le altre non è stato facile starci dietro». L’ex centrale dell’Udinese, la scorsa estate, non aveva esitato a scendere in Lega Pro. «Quando a inizio giugno ho deciso di venire al Venezia, tanti mi hanno preso per matto, avevo altri tre mesi per trovare una squadra di categoria superiore» racconta Domizzi, «ma non ho avuto dubbi. Ho un altro anno di contratto e mi piacerebbe restare al Venezia. Essere riusciti a vincere il campionato con largo anticipo sarà importantissimo anche per i dirigenti e per noi giocatori.Credo che il Venezia abbia già l’ossatura per essere competitivo in Serie B». Per il difensore si tratta della quarta promozione della carriera. «Le altre tre sono arrivate proprio dalla Serie B alla Serie A…». Quasi un consiglio indiretto a Perinetti e Inzaghi a proseguire il cammino insieme. Domizzi è stato infatti promosso in Serie A con il Modena nel 2002, con la Sampdoria nel 2003 e con il Napoli nel 2007. Da sabato, intanto, Giuseppe Caccavallo è un giocatore del Venezia. Quando l’attaccante è stato preso nel mercato invernale dalla Salernitana, l’accordo prevedeva il riscatto automatico in caso di promozione in Serie B.