News da VeneziaUnited

Tutto quello che c'è da sapere sul Venezia Football Club raccontato da VeneziaUnited

LA NUOVA VENEZIA “Unione, a Lumezzane servono tre punti”

Trasferta da non prendere sottogamba, quella in val Gobbia, per gli arancioneroverdi. Presenta i temi del match e gli avversari, per La Nuova Venezia di oggi, il solito, sempre puntuale, Michele Contessa:

Contro una squadra che sta attraversando un momento critico Inzaghi chiede un’altra vittoria

Venezia, tre punti per forza a Lumezzane

di Michele Contessa

Venezia a caccia del tris, dopo aver piegato la resistenza di Ancona e Como. Un pezzo di Serie B passa anche per Lumezzane, le gare che sulla carta sembrano semplici possono complicarsi, se non affrontate con la dovuta concentrazione, come è successo a Forlì. Tre punti per vedere se le altre pretendenti alla promozione rispondono, intanto la Reggiana si è fermata (1-1) ieri a Bolzano, ma Parma, Padova e Pordenone sono sempre in attesa di uno scivolone arancioneroverde. Ultima trasferta a Lumezzane con beffa per il Venezia (2-3), in vantaggio a 19′ dalla fine con le reti di Marino e Bellazini, raggiunto da Ekuban e trafitto da Djiby a 3’ dalla fine. Altri tempi, altre squadre. Inzaghi. Turnover tra i difensori, è rimasto a casa Pellicanò, è entrato tra i convocati Galli. Inzaghi pesca nell’abbondanza, soprattutto a centrocampo (rientra Acquadro dalla squalifica) e in attacco, tanto da ritornare al 4-3-3 con la riconferma di Fabris terzino destro (Zampano ha giocato 76′ a Como), con il ballottaggio Stulac-Bentivoglio in cabina di regia e l’esordio dal primo minuto di Falzerano. In attacco Geijo, che ha saltato la trasferta di Como, con ai lati Moreo, in rete da quattro partite di fila, e Marsura anche se Fabiano e Caccavallo costituiscono ottime alternative. Lumezzane. Settimana turbolenta con la sconfitta nel recupero di Gubbio (0-1), la quarta consecutiva, che ha portato all’esonero di Luciano De Paola, subentrato a ottobre ad Antonio Filippini, e la promozione di Mauro Bertoni. Lumezzane che segna con il contagocce (12 reti all’attivo), all’asciutto da 360′, ultimo gol di Leonetti al 90′ di Teramo-Lumezzane (23 dicembre), ma al quale non è semplice fare gol (20 subiti, come il Venezia, e soltanto 7 in casa). Bertoni non avrà a centrocampo lo squalificato Varas, mentre Allegra si è infortunato a Gubbio; Thulao o Arrigoni candidati a sostituirlo. Il mercato di gennaio ha visto l’uscita di Furlan (Bari), Genevier (Reggiana), Rapisarda (Sambenedettese) e Barbuti (Teramo), Bertoni si affida ai lampi di genio di Bacio Terracino, bomber con 4 reti.

nuova120217Probabili formazioni.

Lumezzane (4-3-3): 1 Pasotti; 3 Thulao, 24 Tagliani, 6 Sorbo, 2 Bonomo; 4 4 Arrigoni, 5 Quinto, 20 Gentile; 11 Bacio Terracino, 7 Lella, 18 Russini. A disposizione: 22 Carboni, 23 Magnani, 15 Rizzi, 27 D’Alessandro, 26 Zappacosta, 21 Padulano, 19 Leonetti, 10 Marra, 30 Oggiano, 9 Musto, 8 Speziale. Allenatore: Mauro Bertoni.

Venezia (4-3-3): 1 Facchin; 24 Fabris, 13 Modolo, 6 Domizzi, 26 Garofalo; 23 Falzerano, 7 Bentivoglio, 8 Soligo; 18 Moreo, 19 Geijo, 17 Marsura. A disposizione: 12 Sambo, 22 Vicario, 3 Galli, 5 Malomo, 25 Cernuto, 27 Zampano, 15 Stulac, 21 Acquadro, 9 Ferrari, 10 Fabiano, 11 Tortori, 20 Caccavallo. Allenatore: Filippo Inzaghi.

Arbitro: Piscopo di Imperia.

Padova in casa col Gubbio, ieri pari della Reggiana in Alto Adige

Il Parma rischia con l’Albinoleffe

Pareggio tra Sudtirol e Reggiana nell’anticipo della venticinquesima giornata, giocato ieri al “Druso” di Bolzano. Un’occasione persa per gli emiliani, che speravano di riagganciare il Parma, almeno provvisoriamente, al secondo posto. Reggiana in vantaggio nel primo tempo con Cesarini, il pareggio del Sudtirol è arrivato a un quarto d’ora dal termine con la firma del bomber Gliozzi. Programma di oggi: Albinoleffe – Parma; Fano – Teramo; Feralpisalò – Mantova; Lumezzane – Venezia; Modena – Ancona; Padova – Gubbio; Pordenone – Maceratese; Sambenedettese – Forlì, Santarcangelo – Bassano. Classifica: Venezia 49 punti; Parma 46; Padova 45; Reggiana 44; Pordenone 42; Gubbio 41; Bassano 40; Sambenedettese 38; Feralpisalò 35; Albinoleffe 33; Maceratese 31; Santarcangelo, Sudtirol 28; Forlì, Ancona 23; Modena, Lumezzane 22; Mantova, Teramo 20; Fano 16. (Maceratese 2 punti di penalizzazione; Teramo, Pordenone una gara in meno; Reggiana e Sudtirol una partita in più) Prossimo turno (domenica 19 febbraio): Ancona – Santarcangelo; Bassano – Modena; Forlì – Feralpisalò; Gubbio – Albinoleffe; Maceratese – Fano; Mantova – Padova; Parma – Sambenedettese; Reggiana – Lumezzane; Teramo – Sudtirol. Come è noto, infine Venezia – Pordenone verrà anticipata a sabato 18, sempre alle 14.30.

TIFOSI

Pullman e auto in partenza

Il Venezia sarà sostenuto dai propri tifosi, alcuni raggiungeranno Lumezzane in pullman e altri con mezzi propri. I tifosi della curva Sud VeneziaMestre 1987 partiranno da Venezia alle 10.15, starter nei pressi del People Mover, nell’isola del Tronchetto, con passaggio a Mestre, in piazza Barche, un quarto d’ora dopo e tappa alla Casa della Scarpa prima di imboccare l’autostrada. Un pullman è stato organizzato anche dall’associazione Venezia United in collaborazione con i club Alta Marea, Calimero, Campalto, Lido Arancioneroverde, Nostalgici, Pattuglia Arancioneroverde e Ultrasessantenni. La partenza avverrà ugualmente dal People Mover, al Tronchetto, ma un’ora dopo rispetto alla curva Sud VeneziaMestre (11.30), mentre da Mestre la partenza è prevista (ore 11.45) dal parcheggio del palasport Taliercio. La vicinanza di Lumezzane, che si trova a una ventina di chilometri nord di Brescia, spingerà tanti altri tifosi a raggiungere lo stadio Tullio Saleri con mezzi propri.