News da VeneziaUnited

Tutto quello che c'è da sapere sul Venezia Football Club raccontato da VeneziaUnited

RITORNA IL MP! Ecco l’anteprima del sedicesimo numero in distribuzione domani al Penzo

Gli arancioneroverdi sono trionfalmente tornati in Lega Pro e con loro ritorna, ad ogni appuntamento casalingo, il Match Program offerto da VeneziaUnited. Il programma ufficiale del match, una tradizione d’oltremanica che VeneziaUnited ha importato in laguna nel 2010, sarà in  distribuzione domani allo stadio e, per chi non riuscirà ad assicurarsene una copia, nel sito all’interno della sezione FANS CLUB/Match Program. In anteprima la classica rubrica Facciamo il punto.

LA GRANDE QUALITA’ DEL SAPER ADATTARSI

R_07_COPERTINAForse la forza maggiore degli arancioneroverdi è il saper adattarsi a tutte le situazioni.
Un esempio? Vincere a Bolzano dominando un primo tempo senza discussioni dall’alto di un valore complessivo indiscutibilmente più elevato rispetto a chiunque e su un terreno improponibile per un campionato professionistico.
Saper domare un pallone che sembra impazzito su zolle verdi che lo fanno schizzare dove vuole e non dove i giocatori volevano che andasse. Marsura ne sa qualcosa, visto che un ennesimo rimbalzo fasullo gli nega un gol che sembrava fatto.
Si sa che le squadre più tecniche sono grandemente svantaggiate in simili situazioni. Ebbene il Venezia FC ha superato con grande sagacia anche questo ostacolo.
Così come aveva superato tanti altri ostacoli in partite precedenti. Fanno testo le rimonte dopo aver subito reti in apertura di gioco. E come fanno testo le numerose vittorie sul filo di lana (“le partite finiscono solo quando arbitro fischia”).
Saper adattarsi significa anche continuare a giocare con l’obbligo di dover vincere tutte le partite e non scomporsi minimamente anche se una volta non si riesce a portare a casa tutti e tre i punti disponibili. La forza della tranquillità, che aiuta chi la impone e crea impaccio in chi la subisce.
Ora mancano solo 6 partite alla fine e, probabilmente, per la prima volta si usa quel “solo”, anziché i precedenti “mancano ancora tante partite”.
Questo mese di aprile darà quasi certamente la sentenza finale, l’intensità di quanto propone un calendario impietoso rispetto a energie fisiche e mentali può ancora mettere soggezione. Ma, come dimostrato, è ben difficile che sia il calendario a metter i bastoni tra le ruote degli arancioneoverdi.
L’Unione prosegue con serenità in un cammino che ha del sontuoso pensando sempre e solamente alla vittoria, senza risparmiarsi nell’attaccare e, quando deve ripiegare di fronte all’impeto degli avversari, non perde mai quegli equilibri che la fanno grande.
E oggi arriva al Penzo una buona squadra, diretta con la solita grande capacità dal concittadino Michele Serena, sinonimo di buon gioco. Sarà sicuramente una bella e divertente partita.