News da VeneziaUnited

Tutto quello che c'è da sapere sul Venezia Football Club raccontato da VeneziaUnited

Tanti esordienti in B nel Venezia di Inzaghi

Scusandoci ancora per l’inconveniente tecnico che ha generato in questi ultimi giorni un blackout nella gestione della Rassegna Stampa, riprendiamo da oggi l’attività augurando a tutti i nostri soci e ai nostri appassionati followers una buona lettura

Marco De Lazzari inizia la settimana di presentazione dell’esordio di campionato con questo articolo incentrato sugli esordienti in B, mentre sulla stessa pagina viene pubblicato un comunicato della Curva Sud riguardo le recenti polemiche sulla nuova maglia

Dal debuttante Inzaghi ai numerosi arancioneroverdi che finora l’hanno solo assaggiata. Per molti nel Venezia la Serie B ormai alle porte sabato al Penzo l’esordio con la Salernitana (ore 20.30) sarà una novità assoluta o quasi, a partire dal tecnico Pippo Inzaghi che nelle sue prime due stagioni in panchina tra i Pro ha allenato il Milan in A (10. posto) e il Venezia vincendo la Lega Pro. Sfogliando la rosa debuttanti i due portieri ventenni, il titolare Audero e il terzo Vicario, mentre Russo vanta 84 gettoni nel secondo torneo nazionale. Il pedigree non manca di certo in difesa, Domizzi, Andelkovic e l’ultimo arrivato Del Grosso hanno giocato più in A che ai piani inferiori, navigati in B Garofalo e Bruscagin, mentre Zampano si appresta al suo terzo campionato; Modolo e Pinato ripartono da poco più di una ventina di presenze sommate a salti, infine Cernuto si affaccia per la prima volta fuori dopo C e D. Passando al centrocampo le certezze sono Bentivoglio e Soligo entrambi verso le 200 presenze in cadetteria , discreta l’esperienza di Suciu (70 gare) e Vitale (42), tutta da costruire quella di Falzerano (3), Stulac e di un Fabris peraltro a rischio cessione. Sul fronte offensivo un quasi debuttante è Moreo (8) e lo stesso Zigoni ha alle spalle in B solo la scorsa stagione da quasi titolare (36 gare e 11 gol con la Spal promossa in A). Quella di due anni fa era stata l’unica B (italiana) per un Geijo che compensa però con la lunga esperienza internazionale, mentre Fabiano e Marsura ripartono rispettivamente da una quarantina e trentina di partite, infine Mlakar andrà subito a caccia delle sue prime presenze.
Ieri pomeriggio al Taliercio mister Inzaghi ha diretto il primo allenamento verso la Salernitana, con la prospettiva di puntare in attacco su Zigoni-Moreo alla luce della squalifica di Geijo che salterà anche la trasferta di Cesena.
Mercato fermo, domani o giovedì il ds Perinetti salirà a Milano, mentre l’obiettivo-Signori starebbe per accasarsi al Brescia e Gilardino continua ad aspettare la Serie A.

 

LA POLEMICA SUL 110 SULLE MAGLIE Così la Curva Sud
«Scusate i toni ma restiamo sulle nostre posizioni»

In merito alla polemica sulla patch con il numero 110 sulle nuove maglie c’è da registare un comunicato di scuse della tifoseria che aveva attaccato la società. «La Curva Sud ritiene d’obbligo porgere delle scuse ufficiali alla Società per quanto concerne i toni aspri e duri nei confronti della stessa. Rimaniamo fermi sui contenuti, siamo assolutamente convinti che la nostra storia vada riconosciuta. Il troppo amore, la troppa passione, può portare nel calcio (come nella vita) ad utilizzare termini impropri, anche quando si ritiene di essere dalla parte della ragione».
Quindi continua la nota: «La Curva Sud tutta,non ha mai voluto, e vuole negare l’ottimo lavoro svolto dal Presidente Joe Tacopina in questi anni, solo grazie a lui, ed al suo encomiabile lavoro, è stato possibile rinascere dalla cenere, ed arrivare dove siamo oggi. È nostra piena volontà andare oltre a tutte le diatribe, convinti che un uomo possa ritenersi tale quando è intimamente in grado di porgere delle sincere scuse per aver utilizzato toni e parole poco opportune».