News da VeneziaUnited

Tutto quello che c'è da sapere sul Venezia Football Club raccontato da VeneziaUnited

Una Storia Che Unisce

L’ Associazione Venezia United vuole portare un contributo al mondo della tifoseria calcistica veneziana proponendo una “carta costituente” che vuole fissare una volta per tutte i principi fondamentali dell’oggetto della comune passione, la squadra di calcio cittadina. L’obiettivo è che essa venga condivisa dalla società calcistica e dalla tifoseria nel suo complesso, per lunghi anni frastornata e divisa dopo la fusione subita nel 1987, frutto di una decisione verticistica e non inclusiva.

Un Nome per Tutti

Il nome della squadra è FBC Unione Venezia e così è corretto sia citata in tutte le occasioni ufficiali.

Tre Colori Da Amare

I colori sociali che rappresentano la squadra e i suoi sostenitori sono l’arancio, il nero e il verde: arancio e verde siano paritetici nelle diverse applicazioni.

Uniti nella Storia

Il Foot Ball Club Unione Venezia raccoglie l’eredità e la storia sportiva delle tre precedenti realtà sportive, il Calcio Venezia, fondato nel 1907 e di colore nero-verde, il Calcio Mestre, fondato come Mestrina nel 1929 e con i colori arancio e nero, e la Società Sportiva Calcio Venezia, in precedenza Calcio Venezia Mestre nel 1987 e AC Venezia nel 1990, che ha rappresentato la fusione di fatto delle due società preesistenti, Calcio Venezia e Calcio Mestre.

Una Squadra e La Sua Comunità

Il Foot Ball Club Unione Venezia rappresenta calcisticamente una comunità aperta che fa capo alla città, al comune, al territorio provinciale, e più in generale al riconoscimento mondiale e alla interculturalità che la città di Venezia evoca nella sua accezione più ampia. Il termine stesso “unione” ha l’intento di omaggiare la pluralità del territorio metropolitano cui si riferisce e di essere un punto d’incontro tra le molteplici anime del calcio cittadino.

Il Foot Ball Club Che Vogliamo

Valori societari imprescindibili sono:
1) la trasparenza nella gestione economica della società e il coinvolgimento gestionale della cittadinanza attraverso le sue istituzioni e le rappresentanze dei sostenitori;
2) la solidarietà, lealtà, trasparenza e la generosità verso gli avversari sportivi e i loro sostenitori espresse sia dalla tifoseria che dai giocatori in campo che devono mantenere un atteggiamento consono e leale;
3) la dialettica improntata al dialogo e all’ascolto reciproco anche in presenza di opinioni e di punti di vista e valutazioni diverse;
4) l’orgoglio civico, alimentato dal veder rappresentata nel calcio l’identità del proprio territorio e della propria comunità attraverso i colori societari;
5) il riconoscimento del diritto per chiunque a sostenere la squadra in tutte le forme corrette, anche se in difformità dai contenuti qui espressi, a condizione che chi lo esercita riconosca e rispetti a sua volta lo stesso diritto per tutti gli altri, anche per coloro con cui non condivide del tutto identità e storia;
6) l’avversione totale nei confronti di chi nei comportamenti esula dai valori qui ricordati e di chi anzi li contrasta con manifestazioni avverse nei confronti delle Istituzioni, degli avversari sportivi, dei dirigenti, dei giocatori e degli stessi sostenitori dell’Unione Venezia, compresi quelli che non si riconoscono nell’identità societaria.

Clicca qui e scarica il documento integrale