News da VeneziaUnited

Tutto quello che c'è da sapere sul Venezia Football Club raccontato da VeneziaUnited

VeneziaUnited, rinnovamento nella continuità: eletti i nuovi organi di gestione

Ampio rinnovamento nelle cariche dell’associazione VeneziaUnited, questo l’esito dell’assemblea straordinaria del Supporters’ Trust dei tifosi arancioneroverdi, tenutasi martedì sera nei locali di Villa Pozzi alla Gazzera, circolo ARCI e sede del club Pattuglia Arancioneroverde. A fare gli onori di casa il presidente del sodalizio gazzerese, Angelo Torresin. Un ricambio nella continuità ai vertici degli organi di gestione era stato da più parti auspicato, a partire dalla stessa presidenza e dai componenti del consiglio direttivo, e così è stato. L’assemblea si è aperta con la relazione del presidente uscente Gianluca Maschera (presente per delega) che ha informato la platea degli sforzi fatti nel corso del mandato per ottemperare al programma di traghettare l’associazione all’interno della governance del club, degli esiti purtroppo negativi e della decisione di rimettere la carica rimandendo a disposizione come consigliere.

“Si chiudono due anni di “gestione” – ha scritto Maschera – molto intensi e particolari, eravamo partiti 24 mesi fa con una squadra in serie D, una proprietà ancora tutta da scoprire e una nuova voglia di provare finalmente a partecipare attivamente alla vita del nuovo Club. Purtroppo alla fine dei 24 mesi di questa presidenza con amarezza devo constatare che per quanto mi riguarda l’obiettivo di dare una svolta al ruolo dell’Associazione è tristemente andato in maniera differente da quanto io stesso speravo o avrei voluto andasse. Questo “fallimento” è uno dei motivi per i quali credo sia doveroso un mio passo indietro…non bastano infatti due feste all’anno con squadra e staff per dire che esiste un percorso condiviso. Indubbiamente il fatto che i nuovi investitori, a cui va il merito sportivo di averci riportato nel “calcio che conta”, non abbiano la nostra mission in termini di coinvolgimento territoriale e di sviluppo locale nella fidelizzazione di maglia e storia, ha inesorabilmente fatto scemare il compito e ruolo dell’Associazione stessa….Ma non tutto è stato da “buttare”, dopo due anni Ve United ha ripreso un ruolo attivo anche nell’organizzazione delle trasferte, ha potuto continuare ad offrire servizi d’informazione chiara e trasparente durante tutta la durata della stagione, e soprattutto ha chiuso quell’annosa pendenza economica verso l’erario, che per molto tempo era stata causa di limitazioni in diverse attività. Il merito di questo cammino va sicuramente riconosciuto a tutte le persone che sia in prima persona che dietro le quinte, continuano ostinatamente a garantire la vita associativa”. 

Diversi sono stati, peraltro, i temi di discussione durante i lavori assembleari: le iniziative passate, presenti e future dell’associazione e la situazione della tifoseria sono stati gli argomenti al centro del dibattito tra i soci apertosi dopo la relazione tecnica del segretario Bruno Agazia e l’intervento del consigliere Franco Vianello Moro.

“Una grande societa ha bisogno di una grande tifoseria e qui c’è del lavoro da fare….C’è bisogno di provare a rifondare il senso di identità, di appartenenza e di adesione ai nostri Tre Colori – ha detto nel suo intervento Vianello Moro – dialogando con tutti, con tutte le componenti, quelle organizzate e anche con tutti quelli che agiscono a titolo personale. Un dialogo stretto, costruttivo in cui ognuno fa la sua parte nel pieno rispetto e nel riconoscimento di quei principi e valori che non possono rimanere confinati solo nell’ambito dell’adesione volontaria e ideale, ma praticati ad ogni livello, dai tifosi e dalla Società. Su questi punti si potrebbe convocare, in accordo con tutti quelli che ci stanno, una sorta di Stati Generali del Tifo ANV”.

La parola è poi passata al corpo sociale che ha deliberato l’elezione della nuova presidenza nelle persone di Bruno Agazia, segretario uscente, e Fabio Di Pieri, già nel precedente consiglio, nel ruolo di vice-presidente. Novità anche nel consiglio direttivo formato, per il prossimo biennio, da nove consiglieri: l’ex presidente Gianluca Maschera, i riconfermati Nicola Comunello, Alberto Fiorin, Franz Peverieri, Carlo Rubini e Franco Vianello Moro e le new entry Giovanna Montesco, Angelo Nichetto e Giordano Vianello. Novità anche per il collegio dei provibiri, organo di controllo e garanzia dove, accanto ai confermati ex-consiglieri Luca Zannier e Mariangela Milanese, si registra l’ingresso di Roberto Pietropaoli.

cd vu 2017