News da VeneziaUnited

Tutto quello che c'è da sapere sul Venezia Football Club raccontato da VeneziaUnited

Zigoni: «A Venezia ci si divertirà»

Marco De Lazzari sul Gazzettino intervista il nuovo arrivato Gianmarco Zigoni e dà notizia della proroga della concessione degli impianti sportivi comunali fra cui il Taliercio

«Perché il Venezia? Per Inzaghi e perché sono sicuro che faremo un gran campionato».
Non si è spenta né affievolita la fame di vittorie di Gianmarco Zigoni, ieri al primo giorno da arancioneroverde con un biglietto da visita di 33 gol e due promozioni, dalla Serie C alla Serie A, con la maglia della Spal.
«Non posso certo negarlo, ovviamente speravo di avere finalmente una chance in A a Ferrara dove stavo benissimo, loro però hanno fatto altre scelte e quindi ho guardato avanti racconta la sua estate post-festeggiamenti . Al Venezia avevo detto sì un paio di settimane fa, ma so come va il calciomercato e quindi non ho mai avuto paura che saltasse tutto».
Ritrovare Pippo Inzaghi sembra quasi un segno del destino per il 26enne opitergino.
«Dandogli il cambio giocai i miei unici minuti in A in un Milan-Lazio ricorda da attaccante è scontato dire che l’ho sempre ammirato, ora sono curioso di averlo come mister. Ha iniziato a chiamarmi a metà giugno, sono felice della sua considerazione, di quella del ds Perinetti e di essere in un club di cui mi hanno parlato molto bene. Spero di ripagare la fiducia, di giocare e far vedere le mie capacità negli ultimi 16 metri».
Il cobra Zigoni dei suoi nuovi compagni conosce Modolo e Fabiano dai tempi della Pro Vercelli e Falzerano dall’Avellino.
«Il Venezia viene da due promozioni consecutive, è normale che non si possa pensare alla A. La Spal ci è riuscita per merito in primis di un grande gruppo, fondamentale in un campionato lungo ben 42 partite e dove gli alti e bassi, inevitabili, si combattono con la compattezza. Sarò titolare? Non lo so, io arrivo in punta di piedi sorride in un organico già forte per conquistarmi con le mie forze il mio spazio. Se arrivasse Gilardino? Sono abituato alla concorrenza».
Come lo scorso anno alla Spal.
«Nei primi sei mesi ho giocato titolare, poi è arrivato Floccari e ho detto comunque la mia, come prestazioni e come bottino di 11 reti. Tatticamente amo il 3-5-2 ma ho fatto anche il 4-3-3, ora la mia priorità è recuperare la condizione che ancora non ho. Una cosa è certa, a Venezia ci si divertirà»

 

Prorogata la concessione del Taliercio

Attendevano da un anno l’uscita dei bandi pubblici per concorrere all’assegnazione dei loro impianti, invece le società sportive cittadine devono accontentarsi di un’altra proroga, stavolta fino al prossimo 31 ottobre. Lo stabilisce la disposizione affissa all’albo pretorio a firma del dirigente comunale Manuele Medoro. «In esecuzione della deliberazione 165 della Giunta si legge nel dispositivo e nelle more dell’espletamento dei bandi ad evidenza pubblica e delle procedure come previste dal Regolamento per l’uso e la gestione di impianti sportivi e l’utilizzo di palestre scolastiche, si concedono temporaneamente in gestione gli impianti sportivi siti in terraferma, con scadenza 31 ottobre 2017, a favore dei medesimi concessionari alla data del 30 giugno 2017». La proroga analoga a quella annuale concessa dal Comune il 22 giugno 2016 riguarda 27 impianti, in testa il centro sportivo Taliercio gestito dal Venezia Calcio che quindi fino all’ottenimento di una lunga concessione pluriennale non ammodernerà e allargherà le strutture. Prorogati anche il Palancilotto alla Reyer, il Palastefani di Marghera ai Giants e il palasport di Trivignano al Gst Trivignano, centri sportivi come quello di Zelarino al Mestre Calcio, Favaro, Gazzera e Marghera, nonché il tennis club di via Olimpia al Tc Mestre e punta San Giuliano alla Canottieri Mestre.